Prima di consumare un alimento, il nostro riflesso è controllare la data di scadenza, detta anche data limite di consumo. Se la data è passata, tendiamo a gettare nella spazzatura certi cibi senza pensarci. Ma queste date di scadenza sono anche il motivo per cui c’è molto spreco alimentare, motivo per cui vanno capite prima, perché è possibile consumare molti alimenti anche dopo la data di scadenza.

Se hai prodotti e alimenti in casa, nel tuo frigorifero o nella tua dispensa ed esiti prima di mangiarli o di buttarli nella spazzatura, ecco un elenco di alimenti che puoi utilizzare senza pericoli anche se la data di scadenza è passata. 

pasticceria

Pinterest

Pasticceria – Fonte: spm

Cosa devo sapere sulle date di scadenza degli alimenti?

Innanzitutto occorre distinguere la data di scadenza dalla data di durata minima. Troverai queste date sulle etichette degli alimenti. La data di durata minima (DDM) è generalmente preceduta dalla dicitura “da consumarsi preferibilmente entro…” e riguarda gli alimenti meno deperibili come ad esempio le uova o la birra. La data di scadenza (DLC) è preceduta dalla dicitura “consumare entro…” e riguarda i prodotti deperibili. Si tratta di prodotti che solitamente si trovano in frigo, come lo yogurt o il latte fresco, e che possono mettere in pericolo la tua salute se sono scaduti e li consumi .

Una volta integrata questa differenza tra le date, sappi che puoi consumare prodotti che hanno una data di scadenza successiva a tale data senza correre alcun rischio, come confermato dall’AFSCA.

Ci sono tanti altri alimenti che troverai al supermercato che non devono riportare una data di scadenza, compresi gli alcolici, ma anche verdura e frutta fresca.

Quali alimenti puoi mangiare dopo la data di scadenza?

Salsa di mele

Pinterest

Composta di mele – Fonte: spm

Se hai questi alimenti nella tua dispensa e la data di scadenza è passata, non preoccuparti, puoi comunque mangiarli se prendi le dovute precauzioni!

dolci

Pinterest

Torta – Fonte: spm

1. Preparato per dolci

Se hai un preparato per torte a casa, puoi comunque mangiarlo tranquillamente 4-5 mesi dopo la data di scadenza se è stato conservato in un luogo fresco e asciutto.

2. Latte

Forse non lo sai, ma il latte può ancora essere consumato dopo la data di scadenza. Se lo hai ben refrigerato nella parte posteriore del frigorifero e non l’hai ancora aperto, potrebbe durare più a lungo della data indicata. Basta controllare che abbia ancora un profumo fresco prima di consumarlo.

3. Composta di mele

Se hai la composta di mele in un luogo fresco e buio che non hai ancora aperto, non preoccuparti: puoi mangiarla fino a 18 mesi dopo la data di scadenza!

Tesoro

Pinterest

Miele – Fonte: spm

4. Tesoro

Anche se il miele viene venduto con data di scadenza, è un alimento con proprietà antisettiche che quindi non scade mai. Anche se il colore e la consistenza possono cambiare nel tempo, sarà comunque buono da mangiare se eviti di metterlo in una credenza buia.

5. Creme dolci

Se hai un debole per i dolci e hai delle creme avanzate, puoi ancora mangiarle 3 o 4 settimane dopo la data di scadenza e soddisfare le tue voglie in un batter d’occhio!

6. Prodotti in scatola

In genere, le date di scadenza sulle lattine dicono che puoi mangiarle fino a 3 anni dopo, ma puoi andare fino a 4 anni o più purché le lasci in un luogo fresco e asciutto.

7. Formaggi a pasta dura

I formaggi a pasta dura come il cheddar o il parmigiano possono essere consumati fino a un mese dopo la data di scadenza. Se ci sono parti ammuffite, puoi semplicemente tagliarle e usare il resto senza problemi.

uova

Pinterest

Uova – Fonte: spm

8. Uova

Vuoi una frittata e hai superato la data di scadenza? Nessun problema, puoi controllare facilmente se non sono andati a male: metti l’uovo in una ciotola d’acqua, se affonda, puoi mangiarlo.

9. Pane

Se compri il tuo pane fresco, di solito lo mangi durante il giorno. Ma non preoccuparti, finché non vedi la muffa, puoi comunque mangiarla. Se vuoi conservarlo per due settimane dopo la data di scadenza, mettilo in frigorifero o nel congelatore.

10. Burro

Se vedi che il tuo burro sta per scadere, la soluzione è semplice: mettilo nel congelatore e potrà essere fresco e commestibile più a lungo.

11. Yogurt

Finché lo yogurt non è stato aperto ed è in frigorifero, puoi comunque mangiarlo da una a tre settimane dopo averlo acquistato. Se senti un odore sgradevole e la consistenza ti sembra strana, buttala via.

pasta

Pinterest

Pasta – Fonte: spm

12. Pasta

In genere la pasta secca ha una shelf life di due anni, ma trattandosi di un prodotto secco è sicura da mangiare anche dopo tre anni, a meno che l’odore della pasta non vi sembri anomalo.

13. Miscele per insalata

Le bustine di miscele per insalata a base di rucola, ad esempio, possono essere consumate dopo la data di scadenza indicata, basta tagliare i pezzi rovinati o sbiaditi se ce ne sono.

14. Prodotti surgelati

È risaputo che la temperatura del congelatore impedisce al cibo di marcire. Se hai ancora prodotti surgelati confezionati, possono essere consumati senza alcun problema dopo la data di scadenza indicata.

15. Biscotti o patatine

Poiché gli oli all’interno dei biscotti o delle patatine impiegano molto tempo a decomporsi, di solito puoi mangiarli purché non abbiano un cattivo odore e la consistenza sia normale.

cioccolato-1

Pinterest

Cioccolato – Fonte: spm

16. Cioccolato

Se la confezione del tuo cioccolato è ancora chiusa e l’hai conservata al fresco e all’asciutto, puoi consumarla anche oltre la data di scadenza. Il cioccolato al latte, ad esempio, può essere consumato fino a 8 mesi ed è sicuro da usare come dessert .

17. Burro di arachidi

Che tu lo metta nella credenza o nel frigorifero, il burro di arachidi può essere consumato fino a più di un anno dopo la data di scadenza se non è stato aperto. Per il burro di arachidi naturale, si conserva per un tempo più breve: da due a tre mesi in più nella credenza e da tre a sei mesi in frigorifero.

18. Cereali

Il sapore dei cereali può cambiare nel tempo, ma possono comunque essere consumati 6 mesi dopo la data di scadenza. Puoi anche usarli per fare dolci o torte.

19. Verdure in salamoia

Se hai barbabietole, cetrioli o altri sottaceti in casa, tieni presente che possono essere mangiati e conservati per uno o due anni dopo la data di scadenza, anche se sono stati aperti. Potete tenerli in frigo o in dispensa e mangiarli senza problemi, basta chiudere bene il barattolo ogni volta.

condimenti

Pinterest

Condimenti – Fonte: spm

20. Condimenti

Se hai lasciato il ketchup chiuso nella credenza, puoi usarlo fino a un anno dopo la data di scadenza, e per la senape puoi andare fino a due anni. Una volta aperto consumate il vostro ketchup entro sei mesi, per la senape potete conservarlo in frigo per un anno.

Se hai qualcuno di questi alimenti a casa, ora sai se dovresti gettarli nella spazzatura o se sono sicuri da mangiare, quindi non ci sono sprechi!