Sebbene le piastrelle si puliscano abbastanza facilmente e possano riacquistare rapidamente la loro brillantezza, questo è tutt’altro che il caso delle fughe. Infatti, esposte all’umidità, finiscono per annerirsi e sporcarsi, emanando anche odori sgradevoli. Ecco 4 consigli per pulirli e mantenerli utilizzando semplici prodotti fatti in casa.

Con l’umidità, le fughe possono sviluppare muffe e sporco. Questi si incrostano e finiscono per rovinare l’impermeabilizzazione e l’estetica delle vostre piastrelle, arrivando anche a causare danni considerevoli come perdite d’acqua. Pertanto, è essenziale pulirli.

4 consigli per pulire le fughe delle piastrelle e liberarle da muffe e sporco

La muffa ricorrente in casa può causare problemi di salute. Inoltre, questi ultimi spesso si incastrano nelle fughe delle piastrelle. Per sbarazzarsene, niente potrebbe essere più semplice! In effetti, questi 4 consigli ti aiuteranno a pulire le articolazioni e quindi a trovare una piastrella radiosa.

Pulire le fughe delle piastrelle

La combinazione di bicarbonato di sodio e aceto bianco per pulire le fughe delle piastrelle

Il bicarbonato e l’aceto bianco  sono due prodotti per la casa, che troverai sicuramente nella tua dispensa. Questi prodotti hanno proprietà detergenti e disinfettanti che non hanno bisogno di presentazioni. Per pulire le fughe,  mescola  in uno spruzzino, 4 cucchiai di bicarbonato e 10 cl di aceto bianco , quindi applica la soluzione ottenuta sulle fughe e lascia agire per 5 minuti. Quindi, utilizzando uno spazzolino da denti usato, strofinare accuratamente le zone più sporche. Infine, risciacqua con acqua tiepida e asciuga le piastrelle con un panno asciutto.

Bicarbonato di sodio e aceto bianco

Bicarbonato di sodio per rimuovere le macchie di muffa dalle fughe delle piastrelle

Se non hai l’aceto bianco, niente panico! Il bicarbonato di sodio, da solo, può essere sufficiente. Tra le altre cose, pulirà efficacemente  le giunture sporche o ammuffite . Per fare questo,  versa dell’acqua sulle piastrelle e poi cospargi le fughe con il bicarbonato di sodio . Lasciare agire per 1 o 2 minuti, quindi spazzolare energicamente con uno spazzolino usato.

Strofina le fughe delle piastrelle con uno spazzolino da denti

Puoi anche prendere un pennello e cospargerlo di bicarbonato di sodio, che utilizzerai per rimuovere lo sporco dalle fughe delle piastrelle.

Candeggina per sbiancare le fughe delle piastrelle ammuffite

La candeggina è spesso usata come disinfettante perché contiene molto cloro, che è molto efficace per pulire le fughe delle piastrelle. In effetti, il cloro uccide batteri e funghi. Per usarlo,  basta versare la candeggina sulle fughe interessate  e lasciare agire per 10-15 minuti, quindi strofinare successivamente . Infine, risciacquare con acqua tiepida.

Inoltre, ricorda di indossare guanti e una maschera prima di usare la candeggina. Non mescolare mai la candeggina con altri prodotti acidi e tenerla fuori dalla portata dei bambini.

Un detergente casalingo per fughe pulite

I prodotti chimici per la casa acquistati nei supermercati o su altre superfici a volte possono rivelarsi inefficaci di fronte a tali inconvenienti. Perché non creare il tuo detersivo fatto in casa con ingredienti semplici? Veloce ed efficace! Per farlo  basta  mescolare 1,5 l di acqua  150 g di bicarbonato di sodio  100 ml di aceto   25 g di acido citrico . Versare la soluzione ottenuta in uno spray vaporizzatore quindi spruzzare le articolazioni. Lasciare riposare per 15 minuti e strofinare con  un vecchio spazzolino da denti . Ripetere il processo se necessario quindi risciacquare con acqua tiepida e asciugare con un panno.

Come avrai capito, lo sporco e la muffa possono causare danni ingenti, quindi è fondamentale agire. Pertanto, questi suggerimenti ti semplificheranno la pulizia delle fughe delle piastrelle.