Sempre più consumatori stanno diventando consapevoli degli alimenti che mangiano e della loro provenienza. Si stanno rivolgendo a alternative alimentari più sane e più rispettose dell’ambiente. Tra questi, le verdure idroponiche stanno rapidamente guadagnando slancio e diventando popolari tra le persone che vogliono mangiare cibo fresco e nutriente tutto l’anno.

Di conseguenza, molti agricoltori includono già verdure coltivate in modo idroponico nelle loro colture. Molte persone provenienti da contesti non agricoli usano l’idroponica per coltivare frutta e verdura nei loro appartamenti, uffici, magazzini e altri luoghi altrimenti sottoutilizzati. Se sei nuovo nel fantastico mondo dell’agricoltura alternativa, ecco alcune verdure che puoi coltivare in modo idroponico.

1. Insalate

Un ingrediente perfetto per insalate fresche e panini croccanti, la lattuga è apprezzata dai principianti per la sua facilità di coltivazione.

Mentre lo sviluppo di altre verdure idroponiche varia a seconda del preciso mix di condizioni in cui vengono coltivate, la lattuga è senza dubbio una delle colture più facili da coltivare in idroponica. Tutti i tipi di lattuga crescono rapidamente e sono abbastanza facili da curare.

Inoltre, le insalate prosperano nella maggior parte dei comuni sistemi vegetali coltivati ​​idroponicamente come Nutrient Film Technique (NFT), Aeroponics, Ebb and Flow, ecc.

2. Spinaci

È una di quelle verdure idroponiche che possono essere consumate crude o cotte e costituisce un’ottima base per ricchi frullati vegetariani. Generalmente richiede una temperatura stabile e un intervallo di pH compreso tra 6,0 e 7,5. Tuttavia, se vuoi coltivare spinaci deliziosi, mantieni la temperatura tra i 18 e i 22 gradi Celsius. Tieni anche presente che può inibire lo sviluppo di una pianta normalmente a crescita rapida.

La buona notizia è che puoi raccogliere tutti gli spinaci in una volta o rimuovere alcune foglie a intervalli regolari. Se la temperatura e le condizioni di crescita sono favorevoli, puoi ottenere fino a 12 settimane di raccolta continua.

Mentre è probabile che queste verdure sopravvivano in tutti i tipi di sistemi idroponici, la tecnica del film nutritivo è più efficace per gli spinaci.

3. Cavolo o cavolo

A causa della ricchezza di nutrienti e dell’ampia gamma di benefici per la salute che offre, il cavolo è uno dei preferiti tra coloro che sperimentano la coltivazione idroponica di verdure. Il cavolo è una delle poche piante legate all’idroponica che è stata coltivata in un mezzo acquoso per molti anni in India. Un altro vantaggio della coltivazione indoor è che si evitano anche i parassiti.

L’intero processo della pianta, dal seme al raccolto, dura circa 10 settimane. Tuttavia, questo è compensato dal fatto che puoi raccogliere le foglie durante questo periodo e le foglie fresche ricresceranno. Coltivare il cavolo in idroponica è abbastanza semplice, tutto ciò che serve è un ambiente di crescita acido. Il pH deve essere compreso tra 5,5 e 6,5 affinché questa pianta cresca. Inoltre, il cavolo può crescere in un’ampia varietà di temperature che vanno dai 7 ai 29 gradi Celsius.

4. Ravanelli

Gli ortaggi a radice, in generale, non sono ideali per l’idroponica, ma i ravanelli sono un’eccezione. Sono perfettamente adatte a questa strategia in quanto sono un raccolto per climi freddi. Come la lattuga, i ravanelli maturano rapidamente e sono una delle piante più facili da coltivare. A loro piace un intervallo di pH compreso tra 6,0 e 7,0 e quasi raramente hanno bisogno di luce supplementare. È richiesto un minimo di 6 ore di esposizione alla luce.

Partire dalle piantine non è raccomandato per questo ortaggio in quanto è meglio prodotto dai semi, dicono gli esperti. Questo metodo ti consente di visualizzare le piantine entro 3-7 giorni. Dalla germinazione alla raccolta, i ravanelli possono normalmente essere raccolti in tre o quattro settimane in idroponica.

5. Sedano

Il sedano, tradizionalmente coltivato come verdura invernale o all’inizio della primavera, è spesso considerato un tonico purificante. Le temperature più fresche che vanno dai 15 ai 23 gradi Celsius sono ideali per la pianta. Tuttavia, assicurati che la temperatura non sia troppo fredda in quanto ciò può inibire la crescita della pianta.

I requisiti di illuminazione sono minimi, il sedano ha bisogno di circa 6 ore di luce al giorno per prosperare. Preferiscono valori di pH compresi tra 5,8 e 6,8 e prosperano in sistemi idroponici chiamati tavola delle maree o “Ebb and Flow”. Tuttavia, a differenza della maggior parte delle altre colture idroponiche, il sedano può richiedere fino a 140 giorni per crescere con questo metodo, quindi puoi iniziare prima nella stagione.