La pulizia è uno dei compiti più noiosi che dobbiamo svolgere in casa e ci sono alcuni posti che sono più difficili da pulire rispetto ad altri, come il bagno. Il bagno è un luogo in cui tutti trascorriamo del tempo per igienizzarci e per fare i nostri bisogni biologici, ed entrambe queste cose rendono lo spazio molto abitato e si ripercuotono nel tempo.

Ecco perché è estremamente importante pulire questo spazio e di solito andiamo da qui a lì in fretta o puliamo solo alcuni posti, ci dimentichiamo di altri e abbiamo certe abitudini e usanze che non sono convenienti per il bagno stesso come spazio e anche per la nostra igiene.

Per questo nell’articolo di oggi abbiamo raccolto alcune cattive abitudini che siamo abituati a fare e che è importante riconoscere per poter estirpare e avere così una vita più sana e un bagno più pulito e bello.

1- Lascia gli asciugamani bagnati

Gli asciugamani bagnati sono i più comuni nei bagni, l’hai visto comunque a casa tua? È abbastanza comune perché quando usciamo dalla doccia, ci asciughiamo e lo gettiamo sul pavimento oppure possiamo appenderlo e poi cade a terra nel corso dei giorni o per uso improprio.

Che gli asciugamani rimangano bagnati sul nostro pavimento è alquanto scomodo per diversi motivi: principalmente perché se vuoi riutilizzare quell’asciugamano il giorno dopo non potrai farlo perché è ancora bagnato e anche perché può generare funghi sul tessuto e pavimento con il quale viene a contatto e questo porta a gravi conflitti igienico-sanitari.

2- Dimentica di igienizzare la doccia

La doccia è il luogo dove facciamo il bagno e dove ci sanifichiamo ogni giorno. Sebbene questo sito abbia contatti ripetuti con acqua pulita, shampoo, creme e sapone, ha anche contatti con la nostra sporcizia e con la sporcizia che è nell’aria quando siamo lì.

Anche se lì ci puliamo da soli, lo spazio potrebbe non essere completamente pulito -e potremmo anche non rendercene conto- quindi è importante che ci preoccupiamo di igienizzare la doccia con prodotti disinfettanti, antibatterici e sgrassanti per poter godere di una buona e pulita doccia.

3- Pulire sempre con lo stesso panno

La pulizia del bagno è un lavoro ingrato e quindi devi pulire, strofinare e risciacquare. Quando dobbiamo strofinare e passare l’oggetto che usiamo – sia esso un panno o una spugna – dobbiamo pensare attentamente a dare a questo oggetto un uso singolo o acquisire un oggetto di una sola durata.

La cosa migliore per igienizzare il tuo bagno sono le salviettine disinfettanti perché le usi e le butti via e sono anche dotate di prodotti già antibatterici e sgrassanti così risparmi sul prodotto e sei sicuro di non continuare a spostare germi da un posto all’altro. 

4- Dimentica la pulizia delle piastrelle

Le piastrelle sono fonte di unto e sporcizia varia nel bagno perché con il vapore di solito ci sono segni ovunque e quando questi segni si asciugano sono più evidenti. Ecco perché dovresti anche ricordarti di pulire le piastrelle.

Il modo più efficace per pulire le piastrelle è spruzzare su di esse del prodotto disinfettante e passarci sopra un panno e strofinare finché non sono pulite e lucide. 

5- Non utilizzare un tappeto per l’uscita dal bagno

Quando esci dalla doccia è importante avere un tappeto o un panno specifico per questo, per diversi motivi: uno di questi è per non prendere freddo, per avere un contatto diretto con qualcosa di comodo, caldo e confortante . E un altro è per non macchiare il pavimento con l’acqua o rovinarlo.

Per questo è consigliabile scegliere un tessuto morbido che vi piaccia e che possiate calpestare comodamente una volta usciti di lì , in questo modo proteggerete anche il pavimento e non dovrete pulirlo ogni volta che deciderete di fare la doccia.

6- Lasciare da parte la pulizia del soffitto

Il soffitto del bagno non è piastrellato, di solito è dipinto con vernici speciali per avere il contatto con l’umidità e l’acqua, ma anche così, capita spesso che l’acqua penetri in quello strato di vernice, generando così diversi tipi di funghi o muffe.

Per evitare ciò, è importante che tu presti attenzione a questo ogni giorno e che una volta alla settimana o ogni 10 giorni spruzzi il soffitto del tuo bagno con candeggina diluita con acqua. Puoi farlo con uno spruzzatore o con un panno. In questo modo proteggerai il tetto ed eviterai che si accumulino possibili problemi futuri.