La coltivazione di piante in acqua è l’ideale per le persone che non hanno esperienza di giardinaggio e che non vogliono occuparsi di terra, compost, fango, trapianti, ecc. Il metodo dell’acqua ha pochi requisiti ed è anche resistente a parassiti e malattie.

È vero che la coltivazione in acqua richiede più tempo per lo sviluppo della pianta , ma otterrai un incredibile giardino acquatico.

Ecco alcune piante adatte alla coltivazione in acqua e in qualsiasi contenitore abbiate a disposizione.

 

1. Pothos

Pothos è una pianta da interno che cresce molto bene in acqua. Migliora la qualità dell’aria ambiente rimuovendo l’anidride carbonica e altri inquinanti dell’ossigeno. 

Ti suggerisco di utilizzare un contenitore di colore scuro per diminuire la luce che entra nel contenitore e quindi diminuire la crescita delle alghe.

Per crescere velocemente, devi esporre la pianta alla luce solare indiretta, cambiare l’acqua ogni due settimane e aggiungere qualche goccia di fertilizzante.

2. Violetta africana

La violetta africana è una pianta molto elegante . Ha fiori dalla consistenza vellutata, di colore viola con un centro giallo e foglie verdi a forma di cuore. 

Prima di metterlo nel contenitore, assicurati che l’acqua sia calda oa temperatura ambiente. Ed è importante che l’acqua non tocchi le foglie. 

Quando vedi che le radici si stanno formando, puoi aggiungere qualche goccia di fertilizzante liquido per farle crescere folte e forti.

3. Aglaonemi

È una pianta del sud-est asiatico. Ha grandi foglie verde chiaro con macchie verde scuro e un gambo spesso. È molto resistente alla luce scarsa.

Ti consiglio di non spruzzare sulle foglie , in quanto ciò potrebbe causare la comparsa di macchie marroni su di esse. 

Cambia l’acqua ogni due giorni, poiché l’acqua stagnante per lungo tempo non conduce ossigeno . E una volta al mese puoi aggiungere fertilizzante liquido all’acqua. 

4. Fiore di cera

Ha grandi foglie con fiori a forma di stella con petali bianchi e centro rosso. A causa della natura delicata di questi fiori, a volte è noto come fiore di porcellana. Per crescere hanno bisogno di molta luce . Una volta che iniziano a fiorire, ti consiglio di non spostare la pianta da un punto in quanto il cambiamento di luce può far raggrinzire e cadere i fiori. 

Utilizzare acqua di rubinetto filtrata, poiché ha un alto livello di ossigenazione e un basso contenuto di minerali. 

5. Filodendro

Tollerano bene la luce intensa ma non diretta. È meglio posizionarlo vicino a una finestra. Ha grandi foglie verde brillante. A seconda della specie, queste possono presentare dei tagli sui lati, oppure essere un foglio intero. 

È meglio cambiare l’acqua ogni quattro giorni per rinnovare l’ossigeno. Se l’acqua del tuo rubinetto ha un alto contenuto di cloro, ti suggerisco di lasciarla in un contenitore per almeno un giorno ad evaporare prima di usarla.

6. Culla di Mosè

È una pianta tropicale che ha grandi foglie verdi, con una foglia bianca che avvolge il fiore. Non resistono al freddo , quindi bisogna fare attenzione a non esporlo a correnti d’aria.

Devi sistemare la culla di Mosè in modo che la radice sia sospesa sopra la linea di galleggiamento. Puoi farlo posizionando pietre e sostenendo la pianta su di esse. L’obiettivo è che le radici non marciscano nell’acqua.