Base di tanti piatti prelibati, le cipolle ( Allium cepa ) sono un ingrediente immancabile nella dispensa di ogni cuoco. Con così tanti gustosi tipi di cipolle disponibili, perché non coltivarne uno tuo e provarne alcuni? Segui la nostra semplice guida alla coltivazione delle cipolle.

Le migliori varietà di cipolle da piantare

Con così tanti tipi di cipolle disponibili, può essere difficile scegliere quale coltivare! Ecco alcuni dei nostri preferiti:

  • Cipolla ‘Stuttgarter Giant’: produce bulbi sodi, gustosi, leggermente appiattiti, ottimi per la conservazione.
  • Cipolla ‘Red Baron’: una varietà a maturazione tardiva con bulbi rosso scuro, si conserva bene.
  • Cipolla ‘Jetset’: una varietà a maturazione precoce con bulbi giallo-marroni, si conserva bene.
  • Cipolla ‘Sturon’: una varietà affidabile con una buona resistenza al bullone, che produce bulbi rotondi saporiti che si conservano bene.
  • Cipolla ‘Troy’: adatta per la semina autunnale, con buona resistenza al bullone, produce gustosi bulbi dalla buccia gialla.

Devo coltivare cipolle da seme o da set?

Preferiamo piantare i bulbi di cipolla piuttosto che farli partire dai semi, semplicemente perché i bulbi si attecchiscono rapidamente e sono più facili da piantare. I set di cipolle sono piccoli bulbi di cipolla venduti appositamente per il giardinaggio. Una volta piantati, si sviluppano in un bulbo a grandezza naturale dopo circa 3 mesi e mezzo.

Inoltre, i set di cipolle possono essere piantati senza preoccuparsi di danni da gelo e hanno un tasso di successo più elevato rispetto alla semina da semi di cipolla o trapianti.

Ovviamente, iniziare le cipolle dal seme è certamente fattibile e potrebbe anche essere necessario nelle regioni più fredde (Zona 5 e più fredde). Se preferisci provare questo metodo, dai un’occhiata ai nostri suggerimenti per coltivare cipolle da seme in casa.

Quando piantare le cipolle

  • Le cipolle possono essere piantate sia in primavera che in autunno. In generale, piantare la cipolla all’aperto quando il clima è fresco, non freddo.
  • Un raccolto di cipolle piantato in autunno ha bisogno di almeno 4-6 settimane di temperature calde per stabilizzarsi nel terreno. Rimarranno dormienti durante la stagione fresca, ma saranno tutti innescati e pronti a crescere quando arriva la primavera.
  • Nelle regioni con un inverno gelido, assicurati di piantare le cipolle in primavera non appena il terreno può essere lavorato, di solito a marzo o aprile. Idealmente, programma la semina in modo che le temperature esterne non scendano più sotto i 28°F (-2°C) dopo che le cipolle sono state piantate nel terreno.
  • Le cipolle piantate in autunno sono un ottimo modo per godersi un raccolto di bulbi precedente e più grande dal giardino del prossimo anno. Pianta nel caldo terreno autunnale in modo che possano stabilire un forte apparato radicale prima che arrivi l’inverno. Quando arriva il freddo freddo dell’inverno, il raccolto diventa dormiente. Poi, quando le temperature e il terreno si riscaldano di nuovo all’inizio della primavera, le cipolle riprendono vita.
  • Se inizi le cipolle dai semi, avviale in casa circa 6 settimane prima di pianificare il trapianto in giardino. I semi di cipolla hanno bisogno di temperature di almeno 50°F (10°C) per germogliare correttamente.

Come piantare le cipolle

Piantare semi di cipolla può richiedere più tempo, quindi fai germinare prima i semi in casa per avviare il processo:

  • Preparare . Riempi un vassoio per piantare o un altro contenitore appropriato con terreno umido e scava solchi profondi mezzo pollice per le tue piantine. Coprire leggermente con terra e mantenere la temperatura calda, tra i 60 ei 70 gradi Fahrenheit.
  • Trapianto . Quando le tue piantine di cipolla germinano (ovunque da pochi giorni a poche settimane), sono pronte per il trapianto nel tuo giardino. Scava buche profonde circa due pollici e l’una dall’altra da quattro a cinque pollici per i tuoi trapianti di cipolla, in file distanti tra 12 e 18 pollici.
  • Pianta da compagnia . Cavoli, pomodori, porri e carote sono tutti buoni compagni per il raccolto di cipolle. Tieni vicino piante utili per portare insetti benefici e altre difese organiche.
  • Aggiungi pacciame . La posa di pacciame o altra materia organica tra le file di cipolle può aiutare a soffocare le erbacce e trattenere un po’ di umidità per il terreno (diminuendo la quantità di irrigazione necessaria).

Puoi piantare semi di cipolla o piantare set di cipolle. I set di cipolle sono piccoli bulbi di cipolla che possono essere piantati e trasformati in bulbi a grandezza naturale dopo pochi mesi. Se pianti i set di cipolle, puoi seppellirli un pollice sotto il terreno nel tuo orto, da due a sei pollici di distanza. Non compattare il terreno attorno alle cipolle, copri semplicemente il bulbo di cipolla.

Prendersi cura delle cipolle

Le cipolle possono essere lasciate così come sono o diradate una volta che le piante sono cresciute un po’ per dare bulbi più grandi. Puoi goderti questi assottigliamenti in qualsiasi modo desideri, ad esempio usandoli per le cipolle verdi!

Le cipolle sono piante con radici poco profonde che devono essere mantenute umide affinché le loro radici non vengano danneggiate. È importante tenere d’occhio le erbacce, zappando con cura tra le file e poi diserbando a mano all’interno della fila in modo da non danneggiare le corone delle cipolle.

Quando raccogliere le cipolle

Il momento ideale per raccogliere le cipolle mature è la fine dell’estate, prima che il tempo diventi fresco (possono crescere in condizioni più fredde, ma una volta mature tendono a deteriorarsi). Le cime delle cipolle diventeranno gialle e cadranno quando si avvicinano alla loro fase di maturazione finale.

Come raccogliere le cipolle

Quando raccogli le cipolle, cerca le cime di cipolla marrone che incoronano le loro teste attraverso il terreno: puoi estrarle direttamente da terra. Conservare le cipolle in un luogo fresco, buio e asciutto. Le cipolle a cui sono spuntati i gambi dei fiori sono già mature e dovrebbero essere strappate subito e utilizzate immediatamente.