La cannella è una delle spezie più amate e apprezzate al mondo ed è usata come straordinaria aggiunta a piatti sia dolci che salati. Nessuno può resistere al sapore aromatico dolce e speziato della cannella, soprattutto quando arriva l’inverno.

Usata fin dall’antichità, le persone usano la cannella sia per scopi culinari che medici. Gli antichi testi cinesi ed egiziani, così come la Bibbia, sono pieni di riferimenti alla cannella.

Ma da dove viene la cannella?

Questa meravigliosa spezia proviene dal mantello ramato interno dell’albero di cannella sempreverde originario delle regioni tropicali. L’albero ha foglie verde scuro che sono anche aromatiche.

Sono disponibili due forme di cannella: bastoncini o  penne di cannella essiccate e cannella in polvere macinata.

La cannella (Cinnamomum) è un membro della famiglia delle piante delle Lauraceae e contiene circa 2.5000 specie di cannella. I suoi primi cugini sono le foglie di alloro e l’avocado. Negli Stati Uniti e in Europa, le persone usano solitamente il tipo di cannella Cassia cinnamomum, che è più dolce e ha un gusto più potente. Le persone provenienti dall’America Latina, dall’India e dall’Asia usano la cannella più delicata chiamata Cinammomum Verum.

Le molteplici disposizioni sanitarie della cannella

La cannella ha un potenziale curativo. Contiene tre oli essenziali che hanno tutti ingredienti attivi all’interno come: cinnamil acetato, cinnamil alcol e cinnamaldeide.

  • La cinnamaldeide ha la capacità di prevenire la formazione di coaguli di sangue e diminuire
  • Quando si tratta di distruggere i microbi, è stato dimostrato che la cannella inibisce la crescita microbica e fungina. Uno studio del 2003 ha dimostrato che diverse gocce di olio essenziale di cannella aggiunte a uno stufato di carote possono impedire la crescita di un tipo di batterio patogeno per più di 60 giorni.
  • Secondo una ricerca condotta su esseri umani e animali, la cannella ha la capacità di regolare i livelli di zucchero nel sangue e di diminuirli con il diabete di tipo 2
  • È un potente antiossidante e previene varie malattie.
  • La cannella e il suo profumo aromatico esaltano le capacità mentali, altra cosa provata dalla scienza. Le persone che vogliono potenziare la loro funzione cerebrale, lo inalano o lo masticano sotto forma di una gomma.
  • La cannella supporta la salute del colon e del cuore, grazie al suo contenuto di manganese, calcio e fibre.
  • Le persone usano la cannella per curare il raffreddore e l’influenza poiché ha qualità riscaldanti antibatteriche.

 Sapevi che puoi coltivare il tuo albero di cannella?

Non è mai stato così facile coltivare e mantenere la cannella. Se scegli di decorare con esso l’interno della tua casa, dovresti sapere che prospera in terreni acidi asciutti e ben drenati. Può crescere solo fino a 3 piedi di altezza, ma se lo poti regolarmente o lo trasferisci in un vaso più grande, la cannella può raggiungere l’altezza di 8 piedi.

L’albero di cannella ama il sole, quindi prospererà sotto il sole pieno e parziale.

Nelle zone 9 e superiori, è possibile piantare alberi di cannella all’aperto, ma in tal caso avrà bisogno di terreno sabbioso fertilizzato.

Come si propaga?

Puoi trovare i semi all’interno dei frutti di bosco che sono ricoperti dalla polpa. Devi raccoglierli, pulirli e asciugarli, e ti consigliamo di piantarli subito in un vivaio. I semi avranno bisogno di circa 3 settimane per germogliare.

Dovresti trasferirli in un vaso dopo 4 mesi e poi trapiantarli di nuovo all’esterno o in un contenitore più grande. Come accennato, la dimensione dell’albero di cannella dipende dalla dimensione del vaso dopo averlo trasferito.

Come mantenere l’albero di cannella?

Richiede solo un po ‘di cura e ti sarà grato se fai una cura mensile versando un fertilizzante liquido quando è in crescita attiva. Prova a potarlo anche durante il periodo del raccolto.

C’è una tendenza delle sue radici a radicarsi, quindi innaffialo regolarmente. La temperatura non dovrebbe essere sotto i 60 gradi, sia all’interno che all’esterno. Concedi al tuo albero di cannella un minimo di 2 anni prima di raccogliere la corteccia.

Successivamente, taglia i vapori vicino al suolo per favorire la crescita di nuovi steli. Lascia crescere 4 dei nuovi germogli per i prossimi 2 anni e tagliali in modo che siano dritti. Raccogliere i fusti quando raggiungono l’altezza di circa 3 metri e la larghezza di 2-5 cm.

Quando puoi raccogliere la corteccia di cannella dall’albero?

Come accennato, attendi almeno 2 anni prima di raccogliere la corteccia (il bastoncino giovane e il legno adulto).

Se per favore abbaia da fruste immature, prova a tagliarle su pezzi da 3 pollici. Fare una fetta da un capo all’altro e sbucciare se si vuole allentare la crosta. Si arriccia e questo è del tutto normale.

Lasciare asciugare in un luogo aperto e soleggiato con molta circolazione d’aria.

Per acquisire la corteccia dal legno adulto, tagliare i gambi in pezzi da 3 pollici e affettarli da un’estremità all’altra, senza tagliare completamente il gambo. Puoi immergere gli steli in acqua tiepida per ammorbidire la corteccia.

Scava il nucleo e il rivestimento interno e lascia asciugare completamente la corteccia rimanente. Se vuoi ottenere un bastoncino più spesso, o la penna, unisci un paio di pezzi di corteccia.

Come conservare la cannella?

Conservarlo in un luogo interno asciutto e fresco in contenitori ben chiusi.

Quindi ravviva la tua casa o il tuo giardino con questa straordinaria pianta e delizia i tuoi amici con un bicchiere di vino condito con cannella dal tuo stesso albero.