Ogni anno in Francia vengono vendute più di un miliardo di batterie. Il numero di dispositivi a batteria nelle famiglie è in costante aumento e, sebbene esistano modelli ricaricabili, le batterie usa e getta sono ancora le più utilizzate. Il loro impatto economico e ambientale non è trascurabile. Molto spesso vengono gettati via mentre contengono ancora energia utilizzabile. Scopri un trucco semplice e veloce per sapere se le tue batterie sono scariche.

Dalle bilance da cucina ai controller dei videogiochi, dagli orologi ai  telecomandi , le batterie alcaline e saline hanno invaso le nostre case. Le nostre scatole e i fondi dei cassetti sono pieni di batterie che non sappiamo se siano ancora buone. Fermare! Ecco alcuni suggerimenti per renderli redditizi e risparmiare energia.

Come capire se una batteria è scarica

Il libro musicale che non vuole più cantare, la ghirlanda elettrica che non vuole più accendersi, l’auto telecomandata che non vuole più andare avanti e presto, sostituiamo le batterie e ci liberiamo di quelle vecchie. Tuttavia, gli studi dimostrano che la metà delle batterie gettate via è ancora carica. Ecco come testare le batterie senza alcun hardware in pochi secondi per vedere se hanno ancora energia.

  1. Prendi la tua pila in mano, tienila verticalmente
  2. Posizionalo in posizione verticale su una superficie dura come un tavolo.
  3. Sollevalo di 1 o 2 cm e lascialo cadere verticalmente.
  4. Se la tua pila cade in verticale, contiene ancora della carica, se cade piatta, è vuota.

E perché ce lo dici? Semplicemente perché una batteria alcalina carica contiene biossido di manganese che è una sostanza pesante e pastosa che in qualche modo zavorrerà la batteria. Man mano che viene utilizzato, questo biossido si trasforma in ossido di manganese molto più leggero.
In seguito, se vuoi testare le tue batterie in modo più preciso e scientifico, puoi sempre munirti di un multimetro. Misura la tensione di tutti i tipi di batterie e consente di ordinare le batterie usate e ancora utilizzabili.

Un terzo delle batterie scartate contiene ancora il 40% di energia

5 consigli per far durare più a lungo le batterie

Spesso si tende a preferire le batterie usa e getta alle batterie ricaricabili perché sono meno costose da acquistare, possono essere utilizzate immediatamente e si scaricano molto meno rapidamente. Una famiglia francese ha in media 100 batterie. Tuttavia, uno studio dell’ADEME mostra che hanno un impatto 30 volte maggiore sull’ecologia. Quindi se non possiamo farne a meno, proviamo almeno a salvarli per il bene del pianeta e del nostro portafogli.

Ecco alcuni suggerimenti e trucchi per far durare più a lungo le batterie:

1-Conservare bene le batterie:  per preservare la qualità delle batterie, è necessario conservarle in un luogo asciutto a una temperatura moderata tra 20 e 25°C. Quindi lavorano più a lungo.

2-Limitare il tempo di utilizzo  : cercare di non utilizzare una batteria senza interruzioni per un periodo troppo lungo con il rischio di scaricarla più rapidamente.

3-  Rimuovi le batterie dai dispositivi  : quando un dispositivo non funziona, assicurati di spegnerlo completamente o addirittura di rimuovere le batterie, perché a volte c’è un piccolo consumo di energia anche quando non è in uso. Inoltre, le batterie lasciate in un dispositivo per troppo tempo a volte possono  perdere e perdere.

4- Cambiare tutte le batterie in  una volta: in un dispositivo che necessita di più batterie per funzionare, è preferibile cambiare tutta la serie contemporaneamente. È una questione di equilibrio. In questo modo tutte le batterie verranno utilizzate in modo uniforme e dureranno più a lungo.

5-Riutilizzare le batterie scariche  : non è perché una batteria non funziona in un giocattolo che non è più utilizzabile. In effetti, ci sono dispositivi che consumano più energia di altri. Invece di buttarli via, riutilizzali ad esempio in telecomandi e orologi da parete, poiché consumano molta meno energia.

Usare le batterie per far funzionare un giocattolo

Avvertenza  : non schiacciare, forare o danneggiare mai una batteria. Non gettare nel fuoco in caso di rischio di esplosione. Le batterie usate non devono essere gettate via poiché contengono sostanze tossiche. Devono essere depositati nei punti di raccolta dedicati, possono poi essere lavorati e riciclati.

Tutto quello che devi fare è adottare questi semplici accorgimenti per ottimizzare la durata delle tue batterie e perché no considerare di investire in batterie ricaricabili che in definitiva sono molto più economiche ed ecologiche.