Cosa sarebbe il nostro ecosistema senza le api? Proprio come noi, queste piccole creature hanno bisogno di acqua per vivere e produrre miele. Per proteggerli in inverno, è possibile creare uno spazio dedicato in cui idratarsi e rifornirsi di acqua.

Poche persone mantengono la calma in presenza delle api… Sono le loro punture che temiamo di più. Questi insetti volanti svolgono un ruolo cruciale nell’equilibrio della flora. Secondo la FAO, oltre il 75% delle colture alimentari nel mondo dipende dall’impollinazione. Essendo sempre più minacciate dalle attività umane, dall’inquinamento e dai cambiamenti climatici, le api hanno bisogno della nostra piena attenzione su base giornaliera. Quindi, affinché le api non soffrano per la mancanza d’acqua, è possibile installare un abbeveratoio vicino al loro alveare.

Come fare un bevitore per le api?

La prima cosa da fare  per aiutare e proteggere le api in inverno  è fornire loro i nutrienti di cui hanno bisogno per svolgere il loro lavoro di impollinazione. Per questo ti serviranno solo pochi oggetti per creare un piccolo abbeveratoio.

trogolo delle api

Le api hanno bisogno di bere anche in inverno. Per mantenere l’alveare in buone condizioni, si consiglia di creare un abbeveratoio con i seguenti elementi:

  • Un recipiente poco profondo di terracotta o di metallo
  • Alcuni ciottoli, marmi e ghiaia
  • Un po’ di pioggia o acqua minerale

Posizionare i suddetti elementi all’interno della tazza e quindi versare una piccola quantità di acqua. Nota che i ciottoli e le biglie consentiranno alle api di posarsi su di essi e di bere senza annegare.  Una volta installata in un angolo del vostro giardino, tenete d’occhio questa fonte d’acqua in modo che non congeli e sostituitela di tanto in tanto per mantenerla pulita.

Alcune persone sarebbero tentate di sostituire i ciottoli e le biglie con fettine di mele o frutta. Questa pratica, sebbene simile, è sconsigliata dagli apicoltori. In effetti, le api mellifere si nutrono del miele che producono da sole.  Frutta, miele o zucchero non possono soddisfare le loro esigenze nutrizionali . Le api bottinatrici che, invece di cercare polline o nettare naturale, si accontenteranno così dello zucchero o del miele che incontrano sul loro cammino. Inoltre, quando il frutto rimane troppo a lungo in acqua, fermenta e non fa bene alle api. Inoltre, sarà in grado di  attirare più vespe .

Altri consigli per proteggere le api in inverno

L’inverno è probabilmente la stagione più difficile per le colonie di api. Si piegano e formano un grappolo per sopravvivere al freddo. Fortunatamente, ci sono modi semplici per proteggerli efficacemente. Ecco alcuni esempi.

  • Lascia il miele sull’alveare!

api

Il modo migliore per aiutare le api a sopravvivere all’inverno è fornire loro il cibo di cui hanno bisogno per sopravvivere da sole. Gli apicoltori consigliano di non raccogliere troppo miele e di lasciarne abbastanza per la loro sopravvivenza in inverno.  Le api potranno così rosicchiare il miele e il polline disponibili sulle cellette esagonali del loro nido e questo, per tutta la stagione fredda.

  • Optare per un giardino ricco di nettare in inverno per le api

Per aiutare le api, alcuni apicoltori fanno un passo avanti e approfittano della stagione invernale per allestire il loro orto. Piantano piante ricche di nettare e forniscono alle api le migliori condizioni per il foraggiamento in primavera.  Iniziando molto presto,  tutte le piantagioni saranno pronte  per la fine del periodo di gelo. Cosmos, zinnia, melissa, lavanda, rosmarino, aneto sono piante molto apprezzate dalle api.

  • Proteggi l’alveare dalle api in inverno

alveare in inverno

 

Le api hanno bisogno di tutto l’aiuto possibile in inverno. Oltre a creare un ambiente favorevole alla loro sopravvivenza, questi amici impollinatori devono essere protetti da attacchi esterni. Per fare questo,  non esitare  a optare per l’isolamento termico che deve essere posizionato sugli alveari , per fissare il tetto dell’alveare per proteggerlo dal vento e per installare delle griglie per evitare che roditori e topi si introducano nell’alveare.