Lo zafferano è la spezia più costosa al mondo. Questo perché viene raccolto a mano e un bulbo ha solo due fiori e ogni fiore ha da due a tre filamenti rossi, che è ciò che è noto come zafferano. Se facciamo i conti, per ottenere un grammo di zafferano servono 160 fiori.

Essendo così costoso, molte persone ricorrono ad alcune imitazioni, come il cartamo, che è originario del Messico, o la curcuma, dall’India. Queste spezie danno al cibo il suo colore giallo ma nessuna riproduce il sapore dello zafferano In gastronomia fornisce una tonalità dorata e un sapore tra aspro e leggermente piccante. E, naturalmente, molto aroma.

Oggi impareremo come piantare lo zafferano in vaso. All’inizio potrebbe non sembrare molto, ma con perseveranza e pazienza, presto riusciremo ad avere una nostra produzione di zafferano.

 

Avremo bisogno di quanto segue:

  • Un vaso largo 45 cm per 45 cm di profondità circa.
  • Terreno composto al 50% da substrato vegetale e al 50% da sabbia.
  • bulbi di croco
  • Arlita

Procedura

 

Come abbiamo detto, utilizzeremo un composto al 50% di substrato vegetale e al 50% di sabbia. Dobbiamo evitare che la terra sia molto compatta. Abbiamo bisogno della componente sabbiosa in modo che il terreno abbia un buon drenaggio. Questo è molto importante nel piatto. Nella base dovrebbero esserci sempre dei buchi. Se il nostro vaso ne è sprovvisto, dobbiamo farlo da soli, con delle forbici o qualcosa che possa bucare il materiale. Con due o tre fori sarà sufficiente far defluire l’acqua in eccesso. 

L’ideale è posizionare nel vaso una base di 4 centimetri di argilla. Per questo è importante che i fori non siano più grandi delle pietre In tal caso, posare pietre comuni o pezzi di mattoni più grandi e ricoprire con argilla. Finora, abbiamo lo scarico. In cima versiamo la miscela di terreno.

Prendiamo i bulbi di zafferano e li mettiamo nella pentola a una distanza di quattro dita l’uno dall’altro In realtà i bulbi hanno bisogno di più distanza tra loro, una decina o quindici centimetri, ma visto che li mettiamo in vaso, quattro dita vanno bene. 

Devi seppellire i bulbi tra due e sei pollici di profondità. Per questo abbiamo bisogno di un vaso molto profondo. Possiamo fare il buco con un cucchiaio o delle forbici da giardinaggio, inserire il bulbo e coprire. Una volta finito, dobbiamo premere la terra con la punta delle dita per fissare la terra. 

Non c’è bisogno di annaffiare quando abbiamo finito. Se vuoi farlo, perché pensi che il terreno o il clima sia secco, versa poca acqua, perché l’idea è di mantenere il terreno non troppo bagnato per evitare la comparsa di funghi. Infatti, se hai una stagione piovosa, devi proteggere il vaso con qualcosa che funga da ombrello per evitare l’eccesso di pioggia. Per questo motivo, non dovresti mettere un piatto sotto la pentola. L’acqua in eccesso deve essere in grado di uscire dal terreno. Non dovrebbe trattenere l’umidità sul terreno.

Cura di base della pianta dello zafferano

  • La pianta preferisce un luogo soleggiato, almeno dalle quattro alle sei ore per una corretta fioritura.
  • Il terreno dovrebbe drenare bene ed essere ricco di sabbia e humus.
  • Il clima ideale per questa pianta è caldo e secco. Nei periodi freddi, devi proteggere lo zafferano.
  • Se necessario, puoi utilizzare un fertilizzante organico per favorire la crescita.