I cactus sono una scelta eccellente da avere in casa. Fornisce una bellezza estetica atipica e un’esperienza visiva insolita per una pianta. Hanno anche la reputazione di resistere ad ambienti ostili e lunghe siccità, quindi si potrebbe pensare che averne uno in casa sia un compito facile. Ma non è proprio così.

I cactus, come ogni pianta, richiedono cure per crescere e fiorire. A causa della sua associazione con il deserto, le persone credono che non abbia bisogno di idratazione, quindi è molto facile asciugarsi.   

Affinché ciò non accada, ti insegnerò alcuni trucchi per imparare a prenderti cura del tuo cactus e goderti la sua bellezza.

 

Irrigazione

Come sappiamo, i cactus sono famosi per poter resistere a lungo senza ricevere acqua , poiché hanno la capacità di accumularla nel loro fusto. Tuttavia, questo non significa che non debbano essere annaffiati. È meglio guardare la terra ogni settimana. Se i primi 5 centimetri sono asciutti, allora dobbiamo annaffiare.

È importante non esagerare con l’acqua . poiché ciò può far marcire la radice e la crosta del cactus. Ti consiglio di lasciare asciugare il terreno tra un’annaffiatura e l’altra.

La terra

Il cactus ha bisogno di un ottimo sistema di drenaggio . Per questo motivo nessun terreno è adatto per piantarlo. Questo dovrebbe essere più sabbioso e roccioso del terreno normale per consentire l’ evaporazione e fornire le condizioni asciutte che i cactus favoriscono, e puoi anche aggiungere un po’ di torba, ma non troppa. 

Se vuoi creare tu stesso il mix , una possibile combinazione è una parte di sabbia, una parte di terra e una parte di masso. Un’altra opzione è cinque parti di terriccio, due parti di pomice e una parte di fibra di cocco.

La luce

Posiziona il tuo cactus nella parte più soleggiata della casa o del giardino . Deve ricevere luce diretta, ma devi stare attento, anche un cactus può bruciare. Se lo hai in casa, la luce del sole attraverso il vetro ha un effetto molto più forte. 

Un modo per sapere quando il cactus sta prendendo troppo sole è quando compaiono toni gialli o marroni sulla parte del tronco che riceve luce . Se ciò accade, dovresti metterlo all’ombra per un po ‘o posizionare uno schermo che lo protegga.

il fertilizzante 

Non è conveniente usare alcun fertilizzante. I più adatti per un cactus sono a basso contenuto di azoto ma ricchi di fosforo. Per lo stesso motivo, non puoi usarlo in nessun momento . La cosa normale è applicarlo due o tre volte all’anno e solo quando notiamo la crescita. 

In generale, il fertilizzante dovrebbe essere nel rapporto di 1 cucchiaio di fertilizzante per 3,5 litri di acqua. In ogni caso, consiglio sempre di leggere attentamente le istruzioni riportate sulla confezione. 

I parassiti

Sebbene il pericolo maggiore dei cactus siano i batteri e i funghi che sono il prodotto di un’annaffiatura eccessiva e di uno scarso drenaggio, il cactus può essere bersaglio di parassiti. Acari rossi, zanzare fungine e cocciniglie sono alcuni dei parassiti che dobbiamo combattere. Un segno che la pianta è stata attaccata è che non sta crescendo come dovrebbe.

Il modo per prevenire l’attacco dei parassiti è mantenere il tuo cactus con la luce, l’acqua e il drenaggio necessari e rimuovere le foglie morte che trovi , poiché queste sono una calamita per i parassiti.