Per mantenere le nostre piante sane e sane, non solo dovremo collocarle in un buon posto, con sufficiente luce e migliori annaffiature, ma dovremo anche fornire loro un buon fertilizzante.

Naturalmente c’è un’ampia varietà di fertilizzanti e nel nostro vivaio ne troveremo molti. Ma, quando si tratta di risparmiare, possiamo preparare in casa quello che ci piace di più e che copre l’obiettivo allo stesso modo.

Ecco perché di seguito ti insegneremo una tecnica efficace, pratica, ecologica ed economica che realizzeremo con le bucce di cipolla . Puoi crederci? . Quindi andiamo ai materiali necessari:

1 – Materiale necessario:

  • Bucce di varie cipolle
  • 1 litro d’acqua
  • Una bottiglia di plastica
  • Un filtro o colino

2 – Il passo dopo passo:

 

  1. Come primo passo, dovresti aggiungere le bucce di cipolla ogni volta che le usi fino a riempire un secchio medio.
  2. Una volta piene, con le forbici o con le nostre stesse mani bisogna schiacciarle fino a renderle di taglia media o piccola, quasi delle bambine.
  3. Procederete ora ad inserirli all’interno della nostra bottiglia di plastica e tagliarli ad un’altezza di tre quarti.
  4. Una volta completato il riempimento, verserete all’interno il litro d’acqua
  5. La quantità di conchiglie che mettiamo è di riferimento, poiché se ne metti di più o di meno, l’effetto sarà lo stesso.
  6. Una volta completato il passaggio 4, procedere a tappare la bottiglia. Lo farai con la parte che hai tagliato dalla bottiglia o semplicemente con un qualsiasi contenitore che la ricopre
  7. Lasciate riposare questa miscela all’aperto per 24 ore.
  8. Trascorso questo tempo procederete a filtrare questo composto . Per questo puoi usare un panno che funge da filtro o semplicemente un colino.
  9. Ora se hai già il miglior fertilizzante per tutti i tipi di piante, comprese quelle da esterno e da interno.
  10. Questa soluzione ti servirà per un massimo di due settimane. Trascorso questo tempo bisogna buttare e fare un nuovo impasto.
  11. Come ultimo consiglio, ti dico che questa soluzione, quando non la utilizzerai, dovrà essere conservata in frigorifero.
  12. Innaffia tutti i tipi di piante. Grande o piccolo, in fiore o no, all’interno o all’esterno, è lo stesso ed efficace in ognuno di essi.
  13. Per mantenerli sani ti consigliamo di eseguire questa procedura almeno ogni 20 giorni.

Tieni presente che affinché le tue piante crescano sane e forti dovresti considerare questi suggerimenti che descriveremo in dettaglio di seguito:

Suggerimenti per far crescere le piante forti e sane:

1 – Luce

Affinché ogni pianta possa svolgere il suo processo di fotosintesi, avrà invariabilmente bisogno di luce. Senza la luce che ognuno di loro richiede, la tua pianta morirà inevitabilmente. A titolo informativo vi diciamo che in generale le piante che hanno foglie grandi non hanno bisogno di tanta luce, poiché hanno una maggiore quantità di clorofilla necessaria per la fotosintesi. Con questo processo le vostre piante devono eliminare l’ossigeno dall’ambiente e noi vivremo grazie ad esso.

2 – Substrato

La tessitura del terreno in cui sono alloggiati è essenziale. Gli ideali sono quelli che hanno doti di aerazione tali da trattenere l’acqua . Queste saranno le terre più fertili. Ci sono anche terreni più argillosi, più compatti e quindi molto più allagati. Infine ci sono quelle sabbiose, queste non trattengono l’acqua ma non tratterranno neanche i nutrienti, quindi il concime per le piante che vi si posano sarà molto più spesso.

3 – Acqua

L’acqua delle piante non serve solo alla loro sussistenza ma è il grande trasportatore di minerali . La pianta, attraverso le sue radici, prenderà l’acqua dal terreno e con essa i minerali che nel loro insieme genereranno il processo di traspirazione, processo che fa salire la linfa in tutta la pianta, alimento essenziale per tutte le piante.