Press ESC to close

Come rimuovere sedimenti e calcare nella toilette? Suggerimenti e consigli

Hai sedimenti e depositi di calcare che si accumulano nella tua toilette? Siamo d’accordo, queste macchie giallastre e antiestetiche danno un aspetto decisamente sporco e poco igienico. Per sbarazzarsene una volta per tutte, non è necessario raddoppiare gli sforzi o spendere troppi soldi per prodotti speciali. Con pochi ingredienti fatti in casa, che probabilmente già possiedi, il problema non sarà più rilevante. Ecco come dire addio all’accumulo di tartaro!

Come pulire la toilette e rimuovere le incrostazioni?

I danni da calcare sono un problema comune in tutte le aree in cui predomina l’acqua dura. Questi composti di calcio nell’acqua si attaccano a rubinetti, bollitori, docce e molto spesso anche all’interno di water. Di solito sono necessari candeggina e prodotti chimici specifici per cercare di rimuovere tutti questi depositi di calcare. Tuttavia, ci sono ancora alternative promettenti e più ecologiche per superare questo problema.

Ecco alcuni consigli efficaci da mettere in pratica:

– Il trucco delle bustine di tè per eliminare calcare e tartaro

Bustina di tè 1

Di solito finiscono nella spazzatura, ma le bustine di tè nero usate possono essere utilizzate per pulire vari oggetti in casa. In questo caso, per dissipare tutti i sedimenti di calcare e le incrostazioni di calcare che devastano i vostri wc, questa soluzione è molto rilevante. Devi solo buttare tre bustine nel gabinetto. Attendere almeno 30 minuti (il tempo ottimale è un’ora) affinché funzionino in modo efficace. Trascorso questo tempo, toglieteli (non scolateli, potrebbero intasare lo scarico) e strofinate la ciotola con uno spazzolino adatto. Ecco fatto, i tuoi bagni sono perfettamente puliti e rinfrescati!

– Tracce di calcare: punta su aceto bianco e bicarbonato!

Versa l'aceto bianco nel gabinetto

Un altro metodo molto popolare è quello di utilizzare le potenti proprietà dell’aceto bianco e del bicarbonato di sodio . Entrambi sono rinomati per sradicare il calcare e il tartaro. L’aceto è un acido che si forma dopo la fermentazione di alcol e carboidrati: è quindi perfettamente in grado di sciogliere il calcare. Per quanto riguarda il lievito, sbianca e deodorizza l’intera area. Il procedimento è semplice: versa circa una tazza di aceto bianco nella tazza del gabinetto, seguita da una tazza di bicarbonato di sodio. Lascia agire per dieci minuti, o anche poco di più per un effetto più ottimale. Dopo aver strofinato e risciacquato la ciotola, rimarrai deliziato dal risultato!

NB : si consiglia di indossare i guanti quando si effettua questa pulizia.

– Come pulire la ciotola con la Coca-Cola?

L’idea può sembrarti folle, ma questo metodo insolito funziona davvero. Oltre a dissetarsi, la Coca-Cola ha un potere pulente sconosciuto ma comunque sorprendente. Se lo combini con altri ingredienti, come aceto e bicarbonato di sodio, il tuo bagno sarà perfettamente pulito. Ecco come fare: versate una lattina di Coca Cola sul fondo della ciotola, assicurandovi che il liquido copra a sufficienza tutte le macchie di calcare. Lasciare agire per 30 minuti e spazzolare delicatamente l’interno. Quindi tirare lo sciacquone e applicare la pasta precedentemente preparata (miscela di aceto e bicarbonato di sodio) sul fondo della tazza. Strofinare nuovamente con la spazzola e procedere al risciacquo. Lucentezza e candore garantiti!

– Sale, insospettato rimedio antitartaro

Forse non lo sai, ma il sale è anche una risorsa molto preziosa per rimuovere lo sporco e pulire più superfici della casa. Come usarlo per eliminare le macchie di calcare nella tua toilette? Versare nella ciotola almeno 1,5 litri di acqua calda e 250 g di sale grosso. Lasciare in posa per almeno 10-15 minuti. Usa la spazzola per strofinare delicatamente, quindi risciacqua l’area.

– Rimuovere il calcare dai WC con perossido di idrogeno

Infine, il nostro ultimo rimedio è utilizzare il perossido di idrogeno, che viene spesso utilizzato per pulire il water . La tecnica è semplice: versare mezza tazza di prodotto nella ciotola, lasciare agire per 20 minuti, quindi strofinare per pulire. Come bonus, puoi persino spruzzare acqua ossigenata su specchi o superfici in vetro: utilizzando un panno in microfibra o un giornale sgualcito, passa bene le zone sporche per ritrovare una bella lucentezza senza la minima traccia di muffa.