Considerato un’erba fondamentale in cucina, l’aglio è un condimento indispensabile per esaltare il gusto dei tuoi piatti e renderli gustosi. Se vuoi conservarlo per goderne al meglio le virtù, ti mostriamo come farlo.

Appartenente alla stessa famiglia di cipolle, scalogni e porri, l’aglio dona un potente aroma ai tuoi piatti. Inoltre, ha molti benefici per la salute. Per sfruttare al meglio le sue proprietà, va conservato nel modo giusto in modo che sia sempre disponibile.

Come conservare l’aglio il più a lungo possibile?

aglio

L’aglio è un  ingrediente essenziale per cucinare e probabilmente ne hai un po’ nella tua credenza. Per sfruttare i benefici dell’aglio, puoi usarlo tritato, schiacciato o tritato .

  • Conserva l’aglio nel congelatore

Aglio congelato in purea

Puoi conservare  gli spicchi d’aglio  nel congelatore per una conservazione più lunga. Tuttavia, se conservato in forma congelata, l’aglio può perdere sapore e consistenza. Per un buon congelamento, puoi sbucciarlo o metterlo al piano, rimuovere il germe o lasciarlo. Per metterlo nel congelatore, sciacquarlo prima con acqua. Metti l’aglio in un sacchetto del congelatore e poi mettilo nel congelatore. Se ti fa risparmiare tempo durante la cottura, puoi anche metterlo in congelatore  dopo  averlo tritato in modo che sia pronto per l’uso rapidamente. 

Scopri altri suggerimenti per conservare l’aglio nella tua cucina

Aglio001

L’ aglio può essere conservato  per una media di otto mesi se il bulbo è intero e lo si conserva in un luogo asciutto e ventilato. Puoi mettere i tuoi spicchi d’aglio in un cestino o lasciarli nella loro rete. Conservare a temperatura ambiente intorno ai 15°C. Più a lungo conserverai l’aglio fresco, più a lungo sarai in grado di conservarlo. Tuttavia, evita di mettere l’aglio in frigorifero. Il frigorifero, infatti, rischia di umidificarlo e di alterare la qualità del vostro condimento. Tuttavia, se l’avete già tagliato e sbucciato, è mettendolo in frigorifero e in una scatola ermetica che lo conserverete più a lungo. 

  • Conservare l’aglio mettendolo in un barattolo d’olio

Per mantenere i tuoi spicchi d’aglio il più a lungo possibile, puoi metterli in un barattolo d’olio ermetico, sterilizzandolo prima. Per questo, staccate gli spicchi d’aglio per sbucciarli. Mettili nel barattolo che riempirai d’olio. Quindi, mettilo in  frigorifero per prevenire la comparsa  di  batteri. 

  • Conserva l’aglio sott’aceto

Potete conservare l’aglio sbucciato nell’aceto. Preparate un barattolo ermetico che avrete sterilizzato in anticipo. Riempi il barattolo ermetico con gli spicchi d’aglio sbucciati e l’aceto bianco o rosso. Poi mettetela in frigo per conservarla bene.

  • Asciugare l’aglio per mantenerlo più a lungo

Per far durare il più a lungo possibile i tuoi spicchi d’aglio, puoi asciugarli. Si reidratano se utilizzati in cucina. Usa il forno per asciugare l’aglio. Sbucciate gli spicchi d’aglio e tagliateli a metà quindi adagiateli su un piatto che avrete messo in forno. Accendete il forno a 60°C poi, quando è ben caldo,  mettete gli spicchi d’aglio in forno e abbassate la temperatura  a 50°C. Lasciare l’aglio per almeno due ore in forno alla stessa temperatura fino a quando non sarà completamente asciutto. 

Se hai comprato l’aglio e sta già iniziando a seccarsi, puoi anche piantarlo. Questo ingrediente essenziale per la cucina richiede pochissima manutenzione e potrai raccogliere più spicchi d’aglio.