Durante la pulizia della lavatrice, spesso si trascurano le guarnizioni in gomma, indispensabili per garantire la tenuta del dispositivo. Risultato: all’interno della lavatrice possono svilupparsi muffe, batteri e cattivi odori. Per pulirli si propone una soluzione naturale in alternativa alla candeggina, dannosa per la salute e per l’ambiente.

Non è raro vedere comparire tracce di muffa all’interno della lavatrice. Infatti l’acqua che ristagna sulle  guarnizioni in gomma ne  favorisce la proliferazione. Sebbene la candeggina sia una soluzione efficace contro questo tipo di inconveniente, se ne sconsiglia l’uso per mantenere una buona igiene del dispositivo. Quando non è diluito o i suoi residui rimangono nella macchina, può causare danni irreversibili al bucato e fughe gialle.

Quale trucco adottare per pulire le guarnizioni in gomma della lavatrice?

La muffa può facilmente crescere all’interno della lavatrice e influire sulle sue prestazioni. C’è un modo semplice per sbarazzarsene. Naturalmente, dopo questa operazione è necessaria la ventilazione del dispositivo per rimuovere l’umidità in eccesso.

  • Aceto bianco, alternativa alla candeggina per la pulizia delle guarnizioni in gomma

Bottiglia di aceto bianco

Il modo migliore per eliminare la muffa all’interno della lavatrice è  usare l’aceto bianco. Questo prodotto multiuso ha il potere di rimuovere eventuali macchie antiestetiche che si sviluppano sulle guarnizioni della macchina o sul cassetto detersivo. Basta passare una spugna abrasiva o una spugna imbevuta di aceto bianco attorno alla guarnizione in gomma sull’unità . Se necessario, questa operazione può essere completata versando un po’ di bicarbonato sulla superficie da pulire. Lasciare agire per qualche minuto quindi risciacquare con acqua pulita. Un altro accorgimento può essere adottato anche per pulire le guarnizioni in gomma. Per questo, basta impostare la macchina su un ciclo di lavaggio a 60° e mettere l’aceto bianco nel vano ammorbidente. Quindi consentire all’unità di funzionare a ciclo vuoto. Gli effetti dell’acqua calda uniti a quelli dell’acido acetico elimineranno tutte le muffe e neutralizzeranno tutti i cattivi odori. Da rinnovare una volta alla settimana.

Altri trucchi efficaci per pulire le guarnizioni della lavatrice

Se i capi hanno un cattivo odore quando escono dalla macchina, questo indica la  presenza di muffe  all’interno dell’elettrodomestico e una proliferazione di funghi. Per effettuare una pulizia approfondita è possibile utilizzare altri metodi naturali come l’aceto bianco. Ecco alcuni esempi.

  • Togliere lo stampo dalle giunture con una miscela di succo di limone e acqua ossigenata

Succo di limone in una ciotola

Proprio come l’aceto bianco, il succo di limone ha un vero potere pulente e disinfettante. È possibile miscelarlo con altri ingredienti nelle seguenti dosi:

  • 2 tazze di acqua calda
  • ¼ tazza di succo di limone
  • ½ tazza di perossido di idrogeno

Dopo aver preparato la vostra soluzione, è possibile adottare due metodi differenti. Il primo è inumidire un panno con questa miscela per pulire le guarnizioni di gomma.  È anche possibile mescolare solo succo di limone e acqua ossigenata. Quindi versare la soluzione nello scomparto ed eseguire un ciclo di lavaggio a vuoto.

  • Pulisci le articolazioni con il dentifricio

Dentifricio su uno spazzolino da denti

Il dentifricio ha molti vantaggi per la pulizia. Con le sue proprietà detergenti e purificanti, elimina ogni traccia di muffa e fa  sembrare nuove le guarnizioni in gomma . Per fare questo,  metti il ​​prodotto su un vecchio spazzolino da denti e poi strofina la superficie per qualche minuto. Lasciar riposare qualche istante prima di risciacquare con un panno umido.

Alcune azioni possono prevenire la formazione di muffe all’interno della lavatrice. Oltre a pulire con i giusti prodotti, la porta dell’apparecchio va lasciata di tanto in tanto aperta per arieggiare la macchina. Non dimenticare di utilizzare un panno in microfibra il più spesso possibile per assorbire l’umidità.