Una delle cose che ci hanno insegnato fin da piccoli è rifare il letto quando ci svegliamo. Questa regola è quindi impregnata nella nostra coscienza ed è diventata un’abitudine, che ammettiamo non essere la più favorita. Rifare il letto non è certo il compito più popolare e per una buona ragione! Oltre al fatto che è un’altra fatica, questo gesto è considerato una trappola per gli acari della polvere. Ti spiegheremo tutto.

Quando ci buttiamo nel nostro letto la sera dopo una lunga giornata, probabilmente non sappiamo cosa può nascondere il nostro comodo materasso. I materassi, infatti, sono poco ventilati e possono ospitare grandi quantità di polvere, cimici o acari .

Cosa sono gli acari della polvere e quali sono i loro effetti sulla salute?

Gli acari sono minuscoli aracnidi invisibili ad occhio nudo. Questi piccoli ospiti indesiderati possono annidarsi in diversi luoghi della casa, tra cui poltrone, divani, cuscini, tappeti, moquette… o materassi. Si nutrono del nostro sudore e delle cellule morte della pelle e prosperano in ambienti umidi e caldi. Sebbene non vivano molto a lungo, si riproducono alla velocità della luce ed espellono molte volte al giorno (circa 20 volte).

Pertanto, secondo studi scientifici, un materasso può facilmente ospitare 1,5 milioni di acari della polvere. La presenza di queste creature non è priva di effetti sulla salute. La grande quantità di escrementi che secernono, ma anche i rifiuti dei loro resti sono responsabili di molti disturbi. Questi escrementi contengono infatti proteine ​​che, se inalate o a contatto con la pelle, innalzano il livello di anticorpi. Questo aumento fa sì che il corpo produca istamina, che può causare arrossamenti e gonfiori spesso associati ad allergie.

È inoltre possibile manifestare sintomi quali: naso che cola, occhi rossi e lacrimanti, starnuti, prurito, tosse ma anche problemi respiratori.

Molte persone sono allergiche agli acari della polvere. In Francia, queste sono in realtà la prima causa di allergia respiratoria.

Come sbarazzarsi degli acari della polvere?

Sapendo che gli acari si nutrono delle nostre cellule morte, della forfora o anche dei capelli che perdiamo, i letti sono l’ambiente giusto in cui sistemarsi. È quindi importante adottare misure per liberarsene e proteggere la propria salute. Come procedere ? È semplice: non rifare il letto subito dopo esserti svegliato.

Lasciando il letto sfatto, gli acari della polvere che affliggono lenzuola e materassi saranno esposti alla luce del sole e all’aria fresca, che li ucciderà disidratandoli.

Quando invece riponi il letto, intrappoli il calore e tutti i residui di cui si nutrono gli acari della polvere nelle tue lenzuola, il che ne favorirà la moltiplicazione.

Ecco perché gli scienziati consigliano di saltare questo passaggio ogni mattina e di rifare il letto poche ore dopo il risveglio. In questo modo arieggerai il tuo letto, ridurrai l’umidità e quindi eliminerai gli acari della polvere.

Per combattere gli acari si consiglia inoltre di cambiare molto regolarmente la lettiera e di aspirare tutte le superfici dove queste creature possono insediarsi.

Un consiglio per pulire il materasso in modo naturale:

Ecco un trucchetto molto semplice che richiede un solo ingrediente per igienizzare il tuo materasso ed eliminare gli acari della polvere.

Inizia rimuovendo le lenzuola e le federe per lavarle. Successivamente, versa il bicarbonato di sodio su tutto il materasso. Lasciare riposare il prodotto per alcune ore, quindi aspirarlo per rimuovere residui di prodotto, polvere e acari.

Il bicarbonato di sodio assorbirà l’umidità e impedirà la crescita della muffa. Sapendo che questi due substrati sono ideali per la proliferazione degli acari, li eliminerai optando per questo metodo.

Se vuoi profumare e rinfrescare il tuo materasso, puoi spruzzarlo con olio essenziale di lavanda, diluito in poca acqua.