Press ESC to close

Ecco come usare l’aceto bianco per pulire la lavatrice

Poiché la lavatrice non è immune all’obsolescenza, la sua manutenzione è fondamentale per garantirne il corretto funzionamento e la lunga durata. Per questo motivo, dovrebbe essere curato. Scopri come prevenire la formazione di muffe e cattivi odori e coccola la tua lavatrice con l’aceto bianco.

Un potente prodotto per la casa, l’aceto bianco si è dimostrato molte volte per la pulizia della casa. Non c’è niente come pulire, disinfettare, disincrostare, sgrassare e  far risplendere tutto in casa . Inoltre, questo prodotto per la pulizia può essere utilizzato anche per prendersi cura della lavatrice, grazie al suo potere disinfettante.

Come mantenere la lavatrice?

Come mantenere la lavatrice con l’aceto?

Utilizzato all’interno e all’esterno della macchina, l’aceto pulisce  la lavatrice  da cima a fondo liberandola da germi e batteri. È un’alternativa perfetta ai prodotti per la pulizia convenzionali che contengono sostanze chimiche dannose per la salute e l’ambiente. Così, l’aceto bianco lascerà la tua macchina disinfettata, senza sporco e senza odori in tutta sicurezza. Ecco come:

  • Pulire le parti staccabili

Iniziare pulendo le parti libere come la vaschetta del detersivo e il filtro centrale. Per quanto riguarda il cassetto del detersivo, va rimosso e pulito con una spugna imbevuta di sapone liquido. Puoi usare un vecchio spazzolino da denti per rimuovere i residui di detersivo dai punti difficili da raggiungere. Poi passate un panno imbevuto di aceto bianco per disinfettarlo e completare la pulizia. Per quanto riguarda il filtro, devi prima rimuovere lo sporco che vi si è incastrato e pulirlo con un panno imbevuto di aceto bianco. Quindi rimetti tutti i pezzi al loro posto.

Pulire il cestello della lavatrice.

  • Pulisci l’interno della lavatrice

Ora è il momento di passare al cestello della lavatrice. Per fare ciò versare in quest’ultimo mezzo bicchiere di aceto bianco ed effettuare un ciclo di lavaggio a vuoto ad alta temperatura (90°). Per migliorare l’efficacia dell’aceto, puoi aggiungere due cucchiai di bicarbonato di sodio. Questa  polvere bianca essenziale per la pulizia della casa  aiuta anche a pulire la lavatrice per dissolvere sporco e detriti. Questa operazione elimina batteri e residui di detersivi e la lavatrice avrà meno probabilità di intasarsi.

  • Pulire la guarnizione del tamburo

È importante verificare lo stato della guarnizione del fusto, che deve essere perfettamente pulita. Per pulirlo, prendi una spugna imbevuta di acqua calda e detersivo per piatti e passala attraverso la giunzione per pulirla. Quindi passalo con un panno in microfibra imbevuto di aceto bianco per rimuovere la muffa residua e le macchie di sporco. Successivamente asciugare con un altro panno pulito per rimuovere ogni traccia di umidità. Lasciare aperto l’oblò della lavatrice dopo ogni lavaggio per limitare l’insediamento di umidità e muffa nel cestello e nella guarnizione dell’oblò.

  • Pulire l’esterno della macchina

Con il tempo e l’usura, l’esterno della lavatrice tende ad ingiallire e macchiarsi. Per ovviare a questo inconveniente, è sufficiente mescolare parti uguali di aceto bianco e acqua. Con una spugnetta pulita imbevuta di questo preparato, pulire l’esterno della macchina compreso lo sportello della macchina. Lasciare agire per 10 minuti prima di stirare con un panno pulito e asciutto per asciugare e completare la pulizia.

Ogni quanto va pulita la lavatrice?

La pulizia della lavatrice dipende dalla frequenza di utilizzo. In genere questa pulizia con l’aspirapolvere si può  fare almeno una volta al mese  ma se si lavano i vestiti più di 3 volte a settimana, in questo caso effettuare una pulizia profonda ogni 15 giorni.

I prodotti naturali dei trucchi della nonna, come l’aceto bianco, il bicarbonato e tanti altri ingredienti dell’armadio, restano gli alleati della pulizia domestica, efficacissimi, biodegradabili e per di più economici. Questo si chiama mescolare l’utile al dilettevole.