Press ESC to close

Ecco perché è fondamentale non buttare nel lavandino l’acqua di cottura della pasta

Quando si prepara la pasta, a fine cottura capita spesso di scolarla e gettare nel lavello l’acqua in cui è bollita. È meglio non buttarlo via, e usarlo per cose diverse che vedremo in questo articolo.

La prossima volta che fai la pasta, tienilo a mente!

Perché l’acqua della pasta non va buttata

Versare l'acqua di cottura della pasta

La pasta è uno dei piatti principali della tradizione culinaria mediterranea e soprattutto italiana. Molti di noi li preparano velocemente, ma gli chef più famosi condividono le loro preziose ricette per questo piatto millenario e consigliano di non buttare l’acqua della pasta nello scarico. In effetti, ci sono diversi modi per riutilizzarlo senza sprecarlo.

La maggior parte degli chef concorda sul fatto che, una volta cotta, la pasta non deve assolutamente perdere il suo amido. E per questo, devi conservare parte dell’acqua di cottura. Scopri tutte le sue altre funzioni.

La pasta   è un piatto popolare in tutto il mondo, versatile e facile da preparare La maggior parte delle ricette di pasta sono veloci da cuocere a fuoco lento, motivo per cui sono la scelta perfetta per un pranzo veloce o una cena abbondante. Solitamente la pasta viene lessata in acqua salata e il sugo viene preparato a parte.

Quando bolle, la pasta rilascia l’amido nell’acqua. Più a lungo li lasciamo bollire, più amido rimane nell’acqua. L’acqua può essere utilizzata in molti modi, la prossima volta che stai cucinando la pasta, non buttarla via. Innanzitutto potete utilizzarla nella preparazione del sugo per la vostra pasta. Alla ricetta della carbonara, ad esempio, aggiungete un cucchiaio d’acqua in cui è stata cotta la pasta durante la preparazione del sugo.

Inoltre, dopo aver scolato la pasta, tenete da parte un bicchiere di acqua di cottura, in quanto potrebbe essere necessario diluire ulteriormente il sugo. La pasta tende ad assorbire  qualsiasi sugo  con cui viene mescolata e quando si raffredda diventa secca. Questo può essere risolto versando nella padella un po’ dell’acqua in cui è stata cotta la pasta.

Ecco altri usi dell’acqua per la pasta

cuocere la pasta

L’acqua in cui lessate la pasta può essere utilizzata anche per lessare altre  verdure . L’acqua della pasta aiuta fagioli, piselli e lenticchie ad ammorbidirsi più velocemente e ad avere un sapore migliore. La prossima volta che fai la pasta, tieni da parte l’acqua per cuocere i legumi.

Inoltre l’acqua in cui è stata bollita la pasta può essere utilizzata nella preparazione di varie ricette. Quando impasti il ​​pane, la torta o l’impasto della pizza, usa l’acqua della pasta invece dell’acqua normale per un impasto morbido ed elastico.

Oltre che per cucinare, l’acqua della pasta può essere utilizzata anche nel giardinaggio. Tenete da parte l’acqua e, una volta raffreddata, usatela per annaffiare i fiori. Quest’acqua aiuta le piante ad assorbire i nutrienti dal terreno in modo più efficiente e a crescere in modo sano.

Durante la tua prossima preparazione della pasta, ricordati di non buttare via l’acqua, può ancora essere utilizzata!