In ogni auto, anche quelle senza aria condizionata, è presente un pulsante che simboleggia una freccia chiusa nell’abitacolo del veicolo. Responsabile dell’attivazione del circuito di ricircolo, di solito si trova proprio accanto al cursore del flusso d’aria. Ma, come vari pulsanti segreti che abbiamo in macchina, non sempre sappiamo a cosa servono. Tuttavia, è molto utile e pratico, soprattutto in inverno. Ecco come usarlo.

Avere freddo in macchina

Quando deve essere utilizzato il ricircolo dell’aria?

L’attivazione di questo pulsante provoca la chiusura delle serrande di ingresso aria nei condotti di ventilazione. Ciò significa che il sistema di ventilazione limita il flusso d’aria dall’esterno dell’auto. Si noti che la ventola utilizza l’aria dell’auto e, a seconda della temperatura selezionata, può riscaldarla o raffreddarla. Grazie a questo processo, l’aria all’esterno del veicolo non si mescola con l’aria che circola all’interno.

Questo circuito chiuso è utile in una varietà di contesti, anche quando c’è un’auto che emette troppo fumo davanti a te o quando sei bloccato in un ingorgo. Molto spesso chiudere il circuito aiuta ad evitare i cattivi odori dall’esterno, impedendo così che entrino all’interno dell’auto. Che si tratti dell’odore delle acque reflue, del letame sparso nei campi o del fumo di un incendio lungo la strada.

Inoltre, il riciclo dell’aria è essenziale quando le temperature scendono. In inverno, grazie a questa funzione, potrai riscaldare l’auto in modo più rapido ed efficiente per affrontare al meglio le mattine gelide. Tuttavia, va ricordato che questa circolazione non dovrebbe essere utilizzata troppo a lungo.

Il passaggio a un circuito aperto, infatti, è necessario per evitare l’appannamento che si diffonde rapidamente nei vetri o l’accumulo di gocce d’acqua. Senza contare che la guida in modalità di ricircolo dell’aria e la mancanza di aria fresca possono causare una profusione di umidità espirata dai passeggeri. Oltre ai finestrini appannati, l’atmosfera nell’abitacolo sarà soffocante.

Finestrini appannati

Come evitare che i finestrini dell’auto si appannino?

Sfortunatamente, in inverno, ci sono più incidenti stradali a causa della scarsa visibilità dovuta ai vetri dei veicoli appannati . Tuttavia, è possibile limitare i rischi mettendo in pratica alcuni dei seguenti suggerimenti per prevenire la diffusione dell’appannamento. Così godrai di una guida più sicura e confortevole.

  • Prodotti antiappannamento

Per rimediare al problema dell’appannamento dei finestrini e del parabrezza, è possibile procurarsi prodotti specializzati che ridurranno sensibilmente la condensazione dell’umidità sui vetri dell’auto. Lo svantaggio di questi tipi di prodotti è che possono lasciare striature sul vetro e possono anche seccare la pelle nel tempo. In questo caso, c’è un’alternativa sorprendente: puoi usare la schiuma da barba per eliminare questa nebbia a breve termine. Sembra strano, ma funziona! Basta stenderne un po’ su un panno e strofinare l’intera area appannata. Quindi utilizzare un altro panno asciutto per rimuovere la schiuma rimanente.

  • Abbassa i finestrini

Questa opzione di emergenza funziona quando fuori non fa troppo freddo e soprattutto quando puoi guidare con i finestrini abbassati per alcuni metri. L’aria all’interno si rinnova immediatamente e le finestre uniformano la loro temperatura con quella esterna, evitando così l’appannamento.

  • Usando lo shampoo

Come la schiuma da barba, puoi anche alternare con una piccola quantità di shampoo. Stenderlo su un panno asciutto e strofinare accuratamente le finestre. Quindi asciugare il tutto con un panno pulito e asciutto. Non solo la nebbia scomparirà rapidamente, ma l’auto godrà anche di un piacevole profumo.