La manutenzione degli elementi del letto è fondamentale per trascorrere una notte dolce e serena. La biancheria da letto pulita, profumata e stropicciata assicura il comfort di cui hai bisogno. Passare in lavatrice spesso tende a sgualcire le lenzuola, il che aumenta la probabilità di stirarle. Per evitare questo noioso compito che tanto temi, un semplice gesto potrebbe essere la soluzione.

La biancheria da letto sgualcita non è piacevole al tatto e stirarla può essere un compito piuttosto noioso. Ecco un trucco che ti aiuterà a  ottenere lenzuola con meno pieghe possibili . La chiave sta semplicemente usando un solo ingrediente.

Stira un foglio sgualcito

logo pinterest

Stirare un lenzuolo stropicciato – Fonte: spm

Getta una pallina di questo ingrediente popolare nella tua lavatrice e previeni le lenzuola spiegazzate

E se ti dicessimo che un semplice cucchiaio in lavatrice può fare la differenza quando si tratta di prevenire le pieghe nella tua biancheria da letto? Per questo puoi contare su un prodotto particolare che ammorbidirà le fibre del lenzuolo:  l’aceto bianco Questo è anche il motivo per cui si distingue come  la migliore alternativa naturale all’ammorbidente.

Sebbene l’aceto bianco sia riconosciuto all’unanimità come un notevole prodotto per la casa,  molti di noi non sono ancora consapevoli della sua efficacia sui tessuti. Si rivela un valido alleato per il lavaggio e il mantenimento in buono stato della biancheria così come lenzuola e vestiti. Grazie ad esso, i tuoi tessuti o qualsiasi altro tessuto possono recuperare colore e vivacità. Aggiungete a questo che l’aceto è sicuro per la pelle e quindi ideale per coloro la cui pelle è vulnerabile alle sostanze chimiche.

Aceto bianco versato nel cassetto della lavatrice

logo pinterest

Aceto bianco versato nel cassetto della lavatrice – Fonte: spm

Per godere di un lenzuolo liscio grazie all’aceto bianco, basta usarlo come sostituto dell’ammorbidente. Per fare ciò vi basterà versare il prodotto nello scomparto dedicato all’ammorbidente  e il gioco è fatto. Se si consiglia di privilegiare maggiormente l’aceto bianco, è perché nonostante l’efficacia di un ammorbidente, quest’ultimo a volte finisce per far perdere gradualmente al tessuto la sua consistenza morbida. Ma non è tutto visto che gli ammorbidenti in commercio possono generare allergie e prurito cutaneo.

Se, inoltre, l’odore di un ammorbidente vi è irresistibile quando invece è preferibile privilegiare l’aceto bianco, potete alternarne l’uso. Meglio ancora, è rimanere nell’aceto bianco e aggiungere qualche goccia di olio essenziale a scelta  come lavanda, citronella o eucalipto.

In ogni caso, sostituendo il tuo ammorbidente con l’aceto bianco, stirerai più facilmente la tua biancheria da letto e rimuoverai ulteriormente la successiva stiratura.

Oltre ad ammorbidire le lenzuola, l’aceto bianco può mantenere la lavatrice

Va specificato o ricordato che l’aceto bianco non finisce mai di stupire.

Lavatrice

logo pinterest

Lavatrice – Fonte: spm

Da un lato, puoi usarlo per sbiancare la biancheria bianca come il bicarbonato di sodio. D’altra parte, è semplicemente efficace nel prolungare la vita della tua lavatrice. Con questo in mente, tutto ciò che farai  è lavare sottovuoto con acqua e aceto bianco una o due volte al mese  e la macchina tornerà come nuova.

È anche per questo che viene spesso utilizzato come ingrediente fondamentale per la pulizia profonda della lavatrice. È quindi perfetto per rimuovere lo sporco che si annida nelle guarnizioni in gomma della macchina. Dobbiamo anche aggiungere  che si occupa molto bene della muffa  che può aderire a determinate zone della macchina e alterare la pulizia della biancheria.

Che si tratti di godersi lenzuola senza pieghe, di mantenere la lavatrice o di sbiancare il bucato, l’aceto bianco ci sembra uno dei migliori alleati naturali su cui poter contare.