Macchie di muffa sui muri, sugli oggetti e sui vestiti… Molti sono i disagi che derivano dalla presenza di umidità in casa, per non parlare dei rischi per la salute. Sappi che questo problema può essere aggirato grazie a due ingredienti in grado di migliorare la qualità dell’aria dei tuoi interni e assorbire l’umidità.

Di fronte all’umidità nei nostri interni, molti di noi  ricorrono ai deumidificatori,  ma è anche possibile rivolgersi ad alternative naturali che possano dimostrare il loro valore. Scopri  due ingredienti semplici e facili da usare che possono ridurre l’umidità e aggiungere profumo alla tua casa.

nebbia sulla finestra

Nebbia alla finestra – Fonte: spm

Quali ingredienti naturali possono togliere l’umidità in casa e insaporirla?

I due ingredienti in questione sono probabilmente nei mobili della tua cucina o nella dispensa. Grazie a loro,  puoi preparare il tuo deumidificatore naturale.

Di cosa avrai bisogno:

  • 3  bustine di tè aromatizzato
  • 500 g  di sale grosso
  • Due vasetti di vetro
  • Due pezzi di tessuto
  • Un olio essenziale a scelta
bustine di te

Bustine di tè – Fonte: spm

Versare  250 g di sale in ogni barattolo, quindi tagliare la parte superiore delle bustine di tè e versare l’equivalente di una bustina e mezza di tè aromatizzato. Mescolare quindi aggiungere  5 gocce di olio essenziale a scelta nei contenitori.

Successivamente ritagliare due quadrati di stoffa rispettando una dimensione di 15 cm o più se quella del barattolo lo richiede. Usa degli elastici per fissarli ai barattoli prima di chiuderli con i coperchi e poi mettili  in un luogo fresco come il frigorifero per 3 giorni. Ricordati di scuoterli di tanto in tanto per far incorporare ancora di più gli ingredienti. Al termine dei 3 giorni, il tuo deumidificatore è finalmente pronto per l’uso. Si noti inoltre che il sale deve essere sostituito se diventa umido nel tempo.
Dove vanno collocati i deumidificatori naturali per togliere l’umidità dalla casa? 
Inizia aprendo i barattoli e posizionandoli  in zone della casa soggette a umidità.

  • Posiziona il tuo assorbente di umidità profumato in bagno

Bagno

Bagno – Fonte: spm

Essendo una stanza umida a causa del vapore, il bagno è una delle zone strategiche della casa in cui mettere i barattoli del deumidificatore. Il bagno è anche il luogo in cui si manifestano  i più cattivi odori  e muffe. Beneficerai così di un ambiente piacevolmente profumato con un livello di umidità attenuato.

  • Posiziona il tuo deumidificatore in cucina per assorbire l’umidità

Anche l’umidità non risparmia la cucina a causa dei vapori generati durante la cottura. Si consiglia di posizionare i contenitori deumidificanti in prossimità delle finestre. 

  • Metti il ​​barattolo nell’armadio per assorbire l’umidità

I tuoi vestiti odorano di muffa? Niente panico. Basta posizionare il barattolo assorbiumidità all’interno dell’armadio per combattere la muffa e lasciare un piacevole profumo sui vestiti.

  • Asciuga il bucato più velocemente con i barattoli che assorbono l’umidità

Quando sei costretto ad asciugare il bucato in casa, crea ancora più umidità in casa. Pertanto, i tuoi vestiti impiegheranno del tempo per asciugarsi. In tal caso, il tuo assorbente di umidità profumato può essere utilizzato per risolvere il problema. Per farlo non vi resta che  accostare i contenitori allo stendino  e sarete riusciti con questo semplice gesto a ridurre l’umidità nella stanza.
Puoi anche usare contenitori riempiti con bicarbonato di sodio, che è  un eccellente assorbitore di odori  .