Qual è la dimensione ideale di un orto? La domanda sembra essere una domanda abbastanza comune tra le persone che stanno pensando di iniziare questa attività per la prima volta. Sebbene non esista un modo giusto o sbagliato per determinare le dimensioni del tuo orto, la risposta generale è iniziare in piccolo.
Per iniziare, è probabilmente una buona idea capire cosa vuoi piantare, quanti ne vuoi piantare e dove vuoi piantare prima di fare qualsiasi cosa. La dimensione degli orti può dipendere anche dalla disponibilità di spazio e dall’idoneità del terreno alla coltivazione.

Trova l’orto di dimensioni ideali che funzionerà meglio per te.

Normalmente un orto di circa 3 metri per 3 è considerato gestibile, a patto che il vostro giardino lo consenta. Dovresti provare a disegnare un piccolo diagramma che annoti l’area di ciascun ortaggio che verrà piantato. Sarà preferibile una piccola area, cercate di lavorare le verdure in piccoli appezzamenti.

Poiché ci sono molte verdure che sono anche considerate ornamentali in apparenza, non è necessario nasconderle alla vista. In effetti, quasi tutti gli ortaggi possono essere coltivati ​​sia nei propri letti che in contenitori.

Mentre vuoi che il tuo orto sia abbastanza grande da soddisfare i tuoi bisogni di base, non vuoi che sia troppo grande e impegnativo. La maggior parte delle persone non ha il tempo di curarla adeguatamente con tutta la manutenzione e l’attenzione che richiede un grande orto. Come si suol dire, la tentazione è la radice di tutti i mali, quindi usa solo ciò di cui hai veramente bisogno. Resisti all’impulso di piantare raccolti in massa, te ne pentirai in seguito, con una manutenzione massacrante, come il diserbo, l’irrigazione e la raccolta.

Ad esempio, se vuoi solo pomodori e cetrioli, prova a incorporare queste piante in contenitori. Ci sono molte varietà tra cui scegliere, cetrioli e pomodorini, ad esempio, non solo crescono molto bene in contenitori, ma possono anche sembrare una pianta ornamentale. Mettere i cetrioli e le piante di pomodoro in contenitori ridurrà il lavoro non necessario.

Un approccio alternativo potrebbe includere l’uso di piccole aiuole rialzate. Puoi iniziare con uno o due letti delle verdure che hai scelto. Quindi, quando il tempo e l’esperienza lo consentono, puoi aggiungere un altro letto o due. Ad esempio, potresti scegliere di avere un letto interamente per i tuoi pomodori e l’altro per i tuoi cetrioli. L’anno prossimo potresti voler tentare la fortuna con zucca o fagioli. Aggiungendo più letti, o in contenitori, questa espansione può essere raggiunta facilmente.

Se pianifichi di conseguenza, il tuo giardino richiederà meno manutenzione e questo si tradurrà in una maggiore produttività. In definitiva, per il tuo orto, le dimensioni dipenderanno dalle tue esigenze individuali. Tutto è possibile, non aver paura di sperimentare. Una volta trovata una dimensione e un’organizzazione gestibili che funzionino per te, mantienila. Con il passare del tempo scoprirai che ottieni rese migliori e verdure migliori!