Non appena si avvicina l’inverno, diventa necessario riaccendere il riscaldamento. Per una buona distribuzione del calore in casa, alcune persone tendono a chiudere le porte interne. Secondo la credenza comune, questo gesto avrebbe un impatto positivo sulle prestazioni del riscaldamento. Mito o realtà? Vi raccontiamo qualcosa in più in questo articolo.

Mantenere  una temperatura ottimale  nella nostra casa sarà senza dubbio una delle nostre principali preoccupazioni questo inverno. Investire in un termostato intelligente può davvero essere una buona idea, ma non tutti possono permetterselo. Tuttavia, alcuni trucchi semplici ed economici possono rivelarsi molto vantaggiosi. Applicandoli quotidianamente, miglioreranno notevolmente le prestazioni del tuo riscaldamento.

Le porte devono essere lasciate chiuse o aperte quando il riscaldamento è acceso?

Per far fronte al freddo invernale, occorre prestare particolare attenzione alla ventilazione degli ambienti. E contrariamente alla credenza popolare, non è obbligatorio chiudere tutte le porte affinché il riscaldamento sia più efficiente.

  • Lasciare le porte aperte garantisce una migliore efficienza di riscaldamento

Porta della camera aperta

logo pinterest

Porta della camera aperta. Fonte: spm

Una delle maggiori preoccupazioni legate all’utilizzo del riscaldamento riguarda la diffusione del calore all’interno dell’abitazione. C’è chi sostiene che lasciare chiuse le porte interne di casa aiuti a mantenere meglio il calore all’interno delle stanze. Questo permette quindi di limitare la circolazione dell’aria in casa e di avere meno stanze da riscaldare. Tuttavia, quando queste aperture sono sigillate, anche l’aria che circola all’interno della stanza viene intrappolata. Cercherà quindi di “scappare” infiltrandosi sotto le porte o qualsiasi altra apertura. Verrà poi sostituito, il che creerà continue correnti d’aria all’interno della casa. Questo flusso d’aria avrà quindi un impatto sulla temperatura ambiente e sull’efficienza del riscaldamento. Se invece  lasci le porte aperte, il calore potrà circolare più liberamente in tutta la casa . È anche possibile tenere chiuse alcune stanze inutilizzate, in modo da limitare la sensazione di freddo in alcune zone della casa.

Altri suggerimenti per garantire migliori prestazioni di riscaldamento

Come avrai capito, lasciare le porte chiuse non è sempre una buona idea, se vuoi che il tuo riscaldamento sia più efficiente. Pertanto, possono essere intraprese altre azioni per aiutarti a  stare al caldo durante l’inverno . Eccone alcuni.

  • Ridurre le correnti d’aria per ottimizzare le prestazioni di riscaldamento

Stucco posizionato attorno al telaio della finestra

logo pinterest

Stucco posizionato attorno al telaio della finestra. Fonte: spm

Oltre alle porte interne della casa, anche le aperture esterne possono essere un problema. Prima di utilizzare il riscaldamento in inverno, ricordati di controllare che non ci sia spazio attorno agli infissi e al portone di casa tua. Se questi sono scarsamente sigillati, ciò potrebbe causare una perdita d’aria che porta a una significativa perdita di calore. Per rimediare a ciò, sarà possibile installare giunti di calafataggio in metallo, schiuma o silicone.

  • Impostare il termostato del riscaldamento alla temperatura corretta

Per migliori prestazioni di riscaldamento, non è consigliabile farlo funzionare a piena velocità. Per riscaldare in modo ideale i tuoi interni, la cosa migliore da fare è impostare una temperatura di 17°C di notte e 20°C di giorno.  Alcuni dispositivi intelligenti possono essere installati per garantire comfort ed economia. Questi cronotermostati hanno un’impostazione predefinita. In questo modo, possono regolare automaticamente la temperatura durante il giorno.

  • Mantenere il riscaldamento in modo che le sue prestazioni siano ottimali

Se non lo sapevi, sappi che l’efficienza del riscaldamento dipende anche dalla sua manutenzione. Questa azione deve essere eseguita con regolarità per consentire al dispositivo di distribuire il calore in modo corretto e uniforme.  Per fare ciò, pulire tutte le superfici accessibili del dispositivo. Per i più inaccessibili, un aspirapolvere o una spazzola per termosifoni e un po’ di acqua saponata  andranno bene.