Riscaldamento centralizzato ! Poiché diffonde nei nostri focolari questa morbida sensazione di calore, un comfort termico finora ineguagliato! Un inizio degli anni ’80… Oggi, con le molteplici crisi che stiamo attraversando, e le basse temperature che ci assalgono, dobbiamo essere molto più realisti e moderati. Riscaldamento è ormai sinonimo di risparmio energetico, consigli per abbassare la bolletta energetica, che è in aumento. Il radiatore a volte è l’elemento dimenticato dell’intero sistema. Eppure il suo splendore fa tutto! Quindi come risparmiare denaro, impostandolo correttamente.

Pochi semplici gesti sul termosifone possono aiutarti a risparmiare

Il termoconvettore elettrico o circolante grazie ad un fluido termovettore richiede un attento monitoraggio. Certo, consuma energia, si tratta di controllarla, ma  è anche importante non trascurare il comfort e la salute della famiglia… perché l’umidità è all’erta . Potremmo anche dire senza troppi errori che questo fenomeno bagnato è tanto più cruciale per due ragioni. Il primo sta nel corretto isolamento della tua casa, che ha i suoi vantaggi e svantaggi. I tuoi sforzi danno i loro frutti, al punto da confinare l’aria, e talvolta creare shock termici. Il secondo, ovviamente, è la salute della famiglia. Vivere in uno spazio carico di umidità non è salutare:  problemi respiratori, stanchezza, persino mal di testa.  Allora qual è la temperatura ideale per conciliare tutti questi vincoli?

Come conciliare comfort e risparmio energetico grazie ai termosifoni? Due termosifoni in casa devono essere monitorati in via prioritaria

Certo, ti interesseranno tutti i convettori della casa. Tuttavia,  due stanze richiedono la tua attenzione: la camera da letto e il bagno.  Che l’umidità ci sia è evidente, anche per la camera da letto: la respirazione durante il sonno, unita al caldo, arriva a caricare l’atmosfera di aria calda e umida. Ecco perché l’ADEME, Agenzia per la transizione energetica,  consiglia di riscaldare queste stanze tra i 16 e i 19°C.

Tutti amano il loro letto accogliente

Per il bagno abbiamo cura di alzare il termostato dei sanitari, non oltre i 21°C. Il tuo radiatore, dotato di valvola termostatica, svolge a pieno il suo ruolo. Una volta riscaldato, accendere il termostato per evitare il surriscaldamento. Il fluido ei raggi del termoconvettore faranno il resto. In camera da letto, per i più freddi, le coperte più calde rassicureranno. In bagno, un ventilatore elettrico supplementare o il radiatore scaldasalviette faranno il resto.

Risparmiare significa combattere l’umidità.

Per continuare a conciliare comfort e risparmio energetico, l’ADEME consiglia inoltre di ventilare la casa e controllare regolarmente le aperture di ventilazione, che possono raccogliere l’umidità elevata ed espellerla all’esterno ed evitare l’accumulo. Il livello di umidità dell’aria dovrebbe essere compreso tra il 40 e il 70% nell’aria della casa.  Asciugare l’appartamento comporta anche l’apertura delle finestre delle stanze per almeno un quarto d’ora al giorno. (Se possibile 15 minuti al mattino e alla sera). Avrete ovviamente provveduto a spegnere il riscaldamento. Questo semplice gesto quotidiano migliora la qualità dell’aria ed evita per molti i fenomeni di ponte termico che generano muffe e problemi respiratori negli adulti come nei bambini. Fortunatamente, hai la tua farmacia naturale!

Garantire il corretto funzionamento del radiatore, il riscaldamento centralizzato, è fare un vero risparmio!

Oltre alla caldaia, è importante curare il corretto instradamento del fluido termovettore. A volte il tuo termoconvettore riscalda la parte superiore ma non quella inferiore, oppure sbatte… Questi problemi possono essere risolti rapidamente con un minimo di strumenti, tempo e conoscenze. Ricordatevi quindi di spurgare regolarmente il vostro termosifone, di lasciarlo libero da qualsiasi supporto e infine, spesso ci dimentichiamo di liberarlo dalla polvere e altro sporco che si accumula. La restituzione sarà immediata e le prestazioni energetiche del tuo radiatore ottimizzate.

Inoltre, se proprio i termosifoni non hanno bisogno di decorazione, puoi aiutarli enormemente, associandoli a delle tende… visto che stanno davanti alle finestre. I pannelli in tessuto isolano e lasciano passare anche il calore naturale, quello del sole .

Metti le tende

Inoltre la porta d’ingresso a contatto con corridoi non riscaldati o con l’esterno può creare problemi di correnti d’aria fredda. Può essere isolato facendo scorrere la quantità di nastri adesivi di cotone nelle scanalature. Per respingere il flusso d’aria fredda,  una bella tenda, decorata secondo i tuoi gusti, installata davanti alla porta,  non solo ricorda a tutta la famiglia che una porta si sta chiudendo, ma porta anche più comfort termico in casa.

Come avrai capito, il tuo radiatore è un elemento importante per conciliare comfort e risparmio sulla bolletta energetica. Dagli solo un po’ di tempo per sistemarlo e tutto tornerà alla normalità.