Non è raro trovare piccoli graffi sul parabrezza di un’auto. Nel tempo, questi piccoli fastidiosi segni possono peggiorare e compromettere l’incolumità di conducenti e passeggeri. Qualunque sia l’entità del danno, è sempre possibile riparare questo fragile accessorio utilizzando un prodotto insospettabile. Ecco la procedura da seguire per dare una seconda vita al tuo parabrezza graffiato!

La comparsa di graffi sul parabrezza non è mai dovuta al caso. Questi piccoli graffi quasi invisibili sono causati da condizioni meteorologiche mutevoli, ghiaia volante sulla strada o spazzole tergicristallo sporche e danneggiate. Fortunatamente, esiste un modo semplice e pratico per risolverlo. Nota che cambiare questo accessorio è inevitabile quando si tratta di una crepa profonda.

Cos’è questo prodotto miracoloso che elimina i graffi sul parabrezza?

Trovare graffi sul parabrezza è una situazione scomoda e preoccupante per i proprietari di veicoli. In effetti, il prezzo della sostituzione può essere molto alto e superare i 500 €, quando il parabrezza è dotato di un sistema di rilevamento della pioggia o di controllo della velocità. Naturalmente, questo passaggio non è sistematico e può essere evitato grazie a  un trucco sicuro ed efficace.

Dentifricio, un prodotto miracoloso per il parabrezza dell’auto

Tubetto di dentifricio

Lo sapevate ? Il dentifricio può essere la risposta per riparare il parabrezza della tua auto. Essendo particolarmente fragile, questo accessorio in vetro deve essere trattato con la massima cura. Prima di iniziare, pulire il parabrezza, quindi asciugare la superficie con un panno pulito, facendo attenzione a non lasciare tracce. Quindi prendi un panno morbido che imbeverai di dentifricio. Quindi strofina la superficie graffiata del parabrezza con delicati movimenti circolari. È possibile miscelare la pasta con il bicarbonato di sodio per una maggiore efficienza.

Altri pratici consigli per cancellare i graffi sul parabrezza

Oltre al dentifricio, esistono altre soluzioni miracolose in grado di rimuovere efficacemente eventuali segni superficiali sul parabrezza. Qualunque sia il trucco adottato, i movimenti devono essere eseguiti con delicatezza per non danneggiare  questo fragile accessorio.

Tratta il parabrezza con cenere di sigaretta

Mozziconi di sigaretta in un posacenere

Per fare ciò, è essenziale seguire i seguenti passaggi. Per prima cosa prendi un panno morbido e pulito dall’armadio della cucina. Immergerlo in una bacinella d’acqua quindi arrotolarlo in un tampone  prima  di cospargerlo di cenere . Con movimenti circolari, strofina delicatamente la superficie del parabrezza, quindi risciacqua, per un risultato garantito!

Usa il bianco Meudon per rimuovere i graffi sul parabrezza

Il secondo trucco è usare il bianco Meudon per rimuovere i graffi sul parabrezza. Passa un panno imbevuto di questa polvere bianca sulla zona graffiata. Questo prodotto naturale derivato dal gesso è indispensabile per la pulizia di vetri, vetri e persino marmi. Essendo non abrasivo, elimina le tracce di graffi e fa brillare il parabrezza.

Pulisci il parabrezza con lana di vetro

Fibra di vetro

Per rimuovere i graffi superficiali, c’è un altro semplice trucco per raggiungere questo obiettivo. Basta usare la lana di vetro insistendo delicatamente sulle zone impattate.  È un’ottima alternativa per rimuovere i graffi dalle superfici in vetro  come i finestrini delle auto e i parabrezza.

Come prevenire la comparsa di graffi sul parabrezza?

Parabrezza rotto

Sebbene si verifichino il più delle volte a causa di maltempo o circostanze casuali, i graffi sul parabrezza possono essere evitati adottando quotidianamente azioni preventive. Si  consiglia pertanto di rispettare le distanze di sicurezza in autostrada oa doppia carreggiata per limitare il rischio di lancio di schegge . Inoltre, è necessario controllare regolarmente il parabrezza per rilevare eventuali tracce di graffi. Identificati in tempo, questi possono essere trattati prima che finiscano per peggiorare.

I graffi sul parabrezza possono offuscare la visuale del conducente e generare un costo finanziario significativo. Per questo motivo è necessario prestare nel tempo un’adeguata cura al fine di ridurre al minimo i danni ed evitare la sostituzione dei vetri.