Press ESC to close

Perché dovresti piantare il riso nei tuoi vasi di fiori? Il trucco dei fioristi da sapere

Per avere piante belle, rigogliose e sane, è essenziale una buona manutenzione. Oltre a fornire alle tue piante la quantità di acqua e luce di cui hanno bisogno per la crescita, le piante hanno anche bisogno di sostanze nutritive. Per questo, puoi utilizzare ingredienti naturali che tutti abbiamo nella nostra cucina.

Alcuni ingredienti naturali e prontamente disponibili sono efficaci nella fertilizzazione delle piante, fornendo loro i nutrienti di cui hanno bisogno per una crescita sana e vigorosa. Questo è il caso di un ingrediente che possiamo aggiungere al nostro vaso di fiori per nutrirli.

Quale ingrediente aggiungere nei vasi di fiori per favorirne la crescita?

Utilizzato in cucina per esaltare i nostri piatti, questo ingrediente ha anche altri usi insospettabili. Può quindi essere utilizzato per prendersi cura delle piante e favorire la loro crescita sana. E il nostro ingrediente di punta non è altro che il riso.

Ecco i diversi benefici del riso sulle piante.

  • Riso come fertilizzante naturale per piante da fiore

vasi di fiori

Il riso è un ingrediente benefico per le piante. È, infatti, ricco di vitamine, calcio, ferro, potassio, zinco, fosforo, fibre e aminoacidi. Questi nutrienti sono ideali  per nutrire le tue piante da fiore  e favorire la loro crescita sana. Per fare questo, cospargi i chicchi di riso nel terreno dei tuoi vasi di fiori e annaffia il terreno. A contatto con l’acqua, i chicchi di riso si gonfiano  e rilasciano amido.  Quest’ultimo è utile anche per le piante. Fornisce loro energia e stimola la loro crescita.

Si noti che oltre al riso, esistono altri fertilizzanti naturali per concimare le piante,  come bustine di tè verde,  fondi di caffè, cenere di legno o la buccia di banane o agrumi che è  molto efficace nell’arricchire il compost.

  • Acqua di riso, fertilizzante organico per piante da fiore

acqua di riso

L’acqua di riso è efficace per nutrire le piante. È ricco di fosforo, azoto e potassio che sono anche  nutrienti essenziali per le piante.  Infatti, il fosforo stimola la fioritura e la fruttificazione delle piante, il potassio aiuta a mantenere le piante vigorose e sane, e poi l’azoto favorisce la crescita delle foglie e degli steli verdi delle piante.

L’acqua di riso è considerata un fertilizzante naturale perché l’amido che contiene favorisce  lo sviluppo di batteri buoni nel terreno,  che aiuta le radici a nutrirsi e renderle più vigorose e sane.

Per nutrire le tue piante e fertilizzarle, immergi il riso in acqua per 40 minuti. Quindi,  igienizza un barattolo con aceto bianco  per conservare l’acqua di riso. Per sfruttare i benefici di quest’acqua, si consiglia di tenere il barattolo al  riparo dalla luce,  in quanto ciò impedisce lo sviluppo di batteri. Chiudere il barattolo con un panno di cotone legato con un elastico, assicurandosi che  l’aria possa passare.  Puoi conservare il tuo fertilizzante liquido per due giorni.

L’acqua di riso può essere utilizzata come acqua di irrigazione,  da applicare una volta alla settimana  per 15 giorni. Questo metodo consente il rilascio rapido di nutrienti nel terreno, a differenza del primo metodo.

L’acqua di riso può essere utilizzata  per concimare piante da fiore o arbusti  come le rose, ma anche piante d’appartamento come sansevieria o bambù,  e iante da orto come i pomodori.  Nota che l’acqua di riso non dovrebbe essere calda o salata, altrimenti potrebbe danneggiare le tue piante.

Consiglio:  ricordatevi anche di conservare l’acqua di cottura della pasta o delle verdure. Questo servirà come fertilizzante liquido  per fertilizzare le tue piante.

Usato sotto forma di chicchi o acqua di annaffiatura, il riso può fornire alle vostre piante in vaso da fiore i nutrienti di cui hanno bisogno per la loro crescita, al fine di ottenere piante vigorose e rigogliose, senza l’uso di fertilizzanti chimici.