Press ESC to close

Quali sono i benefici dell’ibisco?

I fiori, i semi e le foglie di questa pianta solare sono pieni di virtù per il bene della tua tensione, della tua calma interiore, delle tue vene, della tua vitalità, della tua linea e del tuo apparato digerente. Sarebbe una panacea?

Originario dell’Africa occidentale, l’ibisco è un arbusto da fiore che è cresciuto in molte regioni calde e umide. È l’ingrediente protagonista del bissap, la famosa bevanda senegalese – il succo di ibisco – che si gusta anche nelle Indie Occidentali e in Messico. In Francia è conosciuto in giardino per i suoi splendidi fiori ma è nel campo terapeutico che il suo campo d’azione è il più interessante. L’Hibiscus sabdariffa (chiamato Acetosella di Guinea o Karkadé) è una delle piante medicinali che possono essere trasformate in un infuso o altro integratore alimentare, venduto in particolare nelle farmacie.

Ampio spettro

Le sue indicazioni terapeutiche sembrano infinite. Con i suoi fiori ricchi di vitamina C, fitosteroli e flavonoidi, l’ibisco sabdariffa rafforza la vitalità e aiuta a scacciare la stanchezza. I suoi antociani – pigmenti che danno colore alle piante – sono utili nella prevenzione dello stress ossidativo. Le pectine e le mucillagini sono utili per mantenere una buona digestione, un’efficace disintossicazione e un buon transito. Questa pianta agisce su diversi organi tra cui il fegato, il che la rende un epatoprotettore. Sono inoltre in corso ricerche per valutarne l’uso in alcune malattie infiammatorie del fegato e dei reni.

Anti stress

L’infuso di ibisco ha mostrato i suoi effetti rilassanti per il corpo poiché è un rilassante muscolare. Inoltre, abbassa la pressione sanguigna grazie alle sue proprietà diuretiche e gli studi dimostrano il suo potenziale per trattare l’ipertensione nel contesto delle malattie degenerative. Anche la sfera cardiovascolare risente in modo benefico di questa pianta così ricca di molecole.

Comfort urinario

Pianta di ibisco in vaso

Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, antibatteriche e diuretiche, l’ibisco combatte le recidive di cistite e altre  infezioni del tratto urinario . Favorendo l’eliminazione renale, impedirebbe anche la formazione di calcoli renali.

Linea e traffico

Diversi infusi e integratori alimentari lo posizionano all’avanguardia per i suoi effetti disintossicanti e dimagranti. In caso di sovrappeso, aiuta a mantenere i livelli di zucchero nel sangue e rallenta l’accumulo di grasso nel fegato. L’ibisco aiuta anche a tonificare il  sistema venoso  migliorando la circolazione sanguigna. Questo allevia notevolmente la sensazione di gambe pesanti.

Piantare ibisco

Un fiore di ibisco rosso

In giardino o come pianta d’appartamento, l’ibisco irradia e porta esotismo. Si adattano quasi ovunque al punto da essere considerata una pianta invasiva su certi terreni soleggiati. Le varietà Hibiscus Moscheutos competono nei colori sgargianti del rosso e del viola: portano i nomi di Pink Passion, Morello Cherry e Red Wine. I fiori delle varietà Hibiscus Syriacus vanno dal malva al blu, passando per viola, bianchi e fucsia. Puoi anche piantare l’ibisco terapeutico Sabdariffa in vaso o in giardino, ma ha bisogno di calore per ricrescere l’anno successivo. Puoi mangiare i suoi fiori freschi nelle macedonie e le sue foglie all’acetosella in gustose ricette.