Press ESC to close

Salsa vergine: la ricetta originale

La salsa bleue è un classico della cucina francese moderna. Particolarmente appetitoso, si abbina perfettamente al pesce e ai frutti di mare, ma anche ad altre pietanze! Scopriamo i componenti di questa golosa salsa e impariamo insieme come prepararla!  

Cos’è la salsa vergine e chi l’ha inventata?

Trancio di tonno con salsa vergine

La salsa vergine prende senza dubbio il nome dalla sua consistenza leggera e ariosa! Questa salsa francese è fatta con pomodori tagliati finemente, olio d’oliva, erbe fresche  e qualche goccia di succo di limone per freschezza! È un sugo senza cottura, leggero ed estivo allo stesso tempo, sia nel gusto che nell’aspetto.

Resa popolare da Michel Guérard, chef francese e leader del movimento della “nouvelle Cuisine” apparso negli anni ’70, questa salsa è una delle migliori espressioni del pensiero culinario francese moderno! Quest’ultimo, infatti, difende uno stile di cucina francese che si oppone alle tradizioni classiche ed enfatizza la freschezza, la semplicità e la leggerezza degli ingredienti, con una presentazione elegante incentrata sui colori.

Che sapore ha la salsa vergine?

Un’esplosione di sapori mediterranei estivi! Ecco cos’è una salsa vergine! Aggiungete un filetto di acciughe e un misto di erbe fresche e otterrete un abbinamento complesso e profondo che esalterà le vostre papille gustative! Tenete presente che la ricchezza e il corpo di questa salsa derivano dall’olio extravergine di oliva. Quindi, per una ricetta semplice come questa, usa il miglior olio d’oliva che puoi trovare per ottenere il risultato più gustoso possibile!

Quali ingredienti sono necessari per preparare la salsa vergine?

La salsa bleue può essere preparata in molti modi diversi, ma gli ingredienti essenziali di base rimangono il pomodoro fresco, l’olio d’oliva, le erbe aromatiche e un tocco di acidità, solitamente il limone.

La ricetta che vedremo insieme oggi è piuttosto classica, con olive e acciughe per un po’ più di umami! Diamo uno sguardo più da vicino:

Pomodori:

Essendo l’ingrediente fondamentale della ricetta, queste devono essere necessariamente buone, mature e succose!

Acciughe:

Non tradizionale, questo ingrediente chiave aggiunge un sapore naturale profondo e meraviglioso alla semplicità della salsa. Infatti dona al sugo “quel qualcosa in più” che gli manca per essere buonissimo! Se non ne hai uno, utilizza uno dei seguenti sostituti:

  • La prima e migliore alternativa è: 1/2 cucchiaino di salsa di pesce e un pizzico di sale;
  • Un’altra opzione è: 1/4 cucchiaio di salsa Worcestershire e un pizzico di sale.

Erbe fresche:

Questi sono per freschezza, sapore e colore! Prezzemolo, erba cipollina e dragoncello sono una bella combinazione per aggiungere interesse alla nostra ricetta. Se non ne avete,  vanno bene anche le foglie di basilico e il cerfoglio!

Olive:

Qui le olive hanno lo stesso ruolo delle acciughe! Quella di dare una dimensione in più al sugo. Succose e salate, le olive donano alla ricetta un sapore più deciso e più mediterraneo! Senza dimenticare che colorano e rallegrano la presentazione finale!

Aglio :

Un piccolo spicchio d’aglio (facoltativo);

Succo di limone :

Per una freschezza ancora maggiore! Se non avete i limoni usate l’aceto di vino bianco o rosso.

Olio extravergine d’oliva :

Come consigliato sopra, usa il meglio che puoi permetterti per garantire un buon sapore al tuo piatto!

Per preparare la vostra salsa vi basterà unire tutti gli ingredienti e mescolarli insieme! Puoi scaldare un po’ la miscela se vuoi servirla con cibi caldi. Per fare questo, mettere la salsa in un pentolino a fuoco basso per qualche minuto. Questa tecnica favorisce il matrimonio dei sapori! Attenzione però a non cuocerlo troppo, altrimenti rischiate di perdere tutta la freschezza della vostra preparazione!

Preparazione della salsa vergine

Cosa accompagnare con la Salsa Vergine?

Freschissima, la salsa vergine è particolarmente gustosa e si sposa meravigliosamente con i frutti di mare! Inoltre, il suo utilizzo non si limita ai gamberetti e ad altri crostacei! Potete servirlo anche con  cotolette di pollo , maiale o verdure.

Questa salsa è perfetta anche per trasformare i vostri semplici toast grigliati in bruschette o per dare più sapore ai vostri nachos in stile “salsa dip”! Provatelo anche sulla pasta, su una frittata, su una frittata o sulle frittelle di mais!

  • Pesce (merluzzo, salmone, orata, triglia, tonno, spigola o cannolicchi):

Basta versarlo sopra;

  • Pollo o maiale:

Fate rosolare la carne con un po’ di sale e pepe, poi ricopritela con la salsa vergine;

  • Verdure :

Grigliate leggermente le vostre verdure oppure fatele cuocere al vapore e servitele con salsa vergine;

  • Salsa:

Mettete le vostre chips di mais su un piatto grande con al centro una ciotola di salsa vergine e il vostro antipasto fatto in casa è pronto! Immergete le vostre patatine nella salsa e buon appetito!

  • Uova:

Versate la salsa vergine sulle frittate o su una frittata oppure provatela con una frittata di albumi!

  • Bruschette o crostini:

Completa il tuo toast con salsa vergine e il gioco è fatto!

  • Pasta :

Basta bollire la pasta e condirla con il sugo vergine.

Qual è la ricetta tradizionale della salsa vergine?

ingredienti

  • 5 cucchiai e mezzo di olio extravergine di oliva;
  • 2 cucchiai di succo di limone;
  • 2 pomodori privati ​​dei semi e tagliati a cubetti molto piccoli;
  • 12 olive nere snocciolate e tagliate a listarelle;
  • 2 filetti di acciughe tritati molto finemente;
  • 1/2 cucchiaino di aglio, tritato molto finemente;
  • 1 cucchiaino di prezzemolo tritato finemente;
  • 1/2 cucchiaino di erba cipollina tritata finemente;
  • 1/2 cucchiaino di foglie di dragoncello tritate finemente;
  • 1/4 cucchiaino di pepe nero.

Passaggi da seguire

  1. Mescolare gli ingredienti in una ciotola;
  2. Assaggiate e aggiungete altro sale se necessario!
  3. Lasciate riposare la salsa vergine in frigo per 20 minuti in modo che i sapori si amalgamino.

Consumate questa salsa subito dopo la preparazione. Potete consumarlo anche il giorno dopo purché lo conserviate in un contenitore ermetico che conservate in frigorifero.

Domande frequenti

Perché il nome salsa vergine?

Il nome salsa vergine si riferisce all’olio vergine di oliva utilizzato per la sua preparazione. Si dice anche che prenda il nome dalla regina d’Inghilterra, Elisabetta, detta anche “La Regina Vergine”.

Perché metti l’olio d’oliva nella salsa?

L’olio d’oliva è un ingrediente base per preparare salse. Infatti è fondamentale dare corpo e sapore al sugo. Otteniamo così questa consistenza vellutata e cremosa che adoriamo!

Puoi congelare la salsa vergine?

La salsa vergine si conserva facilmente. Eliminate il liquido in eccesso dal preparato e mettetelo in un barattolo di vetro a chiusura ermetica poi nel vostro congelatore! L’intero barattolo deve essere scongelato se utilizzato successivamente. Non puoi ricongelarlo una seconda volta!