Le temperature stanno iniziando a scendere e questo è solo l’inizio. L’imminente arrivo dell’inverno costringerà molte abitazioni all’uso dei termosifoni. Questo mette a dura prova molte famiglie: dovrete essere creativi e trovare certe alternative per non rovinarvi a fine mese. Per non far lievitare la bolletta della luce, restando al caldo in casa, è fondamentale non disperdere il calore fornito dai termosifoni. Questo trucco è opportuno: un solo cucchiaio di questo prodotto ti darà risultati inaspettati. Scoprilo!

Cosa mettere sui termosifoni per risparmiare energia?

Un radiatore

Pinterest

Un radiatore – Fonte: spm

Prima ancora di parlare del consumo energetico, sappiate che l’uso continuo del riscaldamento ad alta temperatura in casa può portare a problemi di salute nei bambini e negli anziani. Il range consigliato oscilla generalmente tra i 18 ei 20°C. Una temperatura più calda sarebbe dannosa, per non parlare del rischio di gonfiare la bolletta mensile.

Detto questo, per chi vuole risparmiare, è importante non disperdere il calore dei termosifoni. Ti sembrerà una banalità, ma una cattiva manutenzione può causarne il malfunzionamento e quindi impedirti di risparmiare  sulla bolletta . Infatti, quando il riscaldamento è intasato, può comprometterne la funzione principale: se il calore non viene rilasciato correttamente, il dispositivo rischia di consumare più energia, da qui la diretta conseguenza sulla bolletta.

Per pulire i radiatori e rimuovere efficacemente tutti i residui di polvere e sporco, il seguente trucco è molto promettente. Chi l’avrebbe mai detto, ma un semplice cucchiaio di limone, unito al bicarbonato di sodio, farà il trucco alla perfezione!

Ecco come:

  • Preparate la soluzione: in un bicchiere d’acqua versate un cucchiaio di succo di limone e un po’ di bicarbonato di sodio
  • Passa questa miscela sui termosifoni usando un panno pulito.
  • Risciacquare e lasciare asciugare.

E voilà! I tuoi termosifoni sono puliti, purificati e pronti per essere riutilizzati. Come bonus, avrai la piacevole sorpresa di sentire un profumo fresco e di limone non appena li accendi.

Un altro consiglio: puoi anche alternare con questo altro rimedio per una pulizia molto efficace. Consiste nell’utilizzare un cucchiaio di aceto bianco, a cui si può aggiungere anche la stessa quantità di alcool e un litro d’acqua. In questo modo i riscaldatori risulteranno perfettamente sgrassati e privi di ogni traccia di sporco.

Altri modi intelligenti per ottimizzare il riscaldamento

Regola il radiatore

Pinterest

Regolare il radiatore – Fonte: spm

  • Anche in pieno inverno la ventilazione è indispensabile per mitigare le tossine e le possibili allergie causate da acari della polvere e muffe. È quindi necessario aerare gli ambienti mattina e sera, brevemente ma intensamente. Si consiglia di spalancare le finestre, far entrare abbastanza aria fresca nella stanza e chiuderle dopo qualche minuto. Una tale tecnica è molto più vantaggiosa che lasciare la finestra socchiusa più a lungo.
  • Hai mai pensato di spurgare i termosifoni ? A volte li accendiamo senza nemmeno renderci conto che non funzionano correttamente. Anche se impostato alla massima temperatura, se il radiatore scalda male, probabilmente significa che c’è aria al suo interno. Per spurgare un termosifone è molto semplice: basta girare la piccola vite incastonata nella parte superiore del dispositivo. Usando un cacciavite, risolverai rapidamente il problema. L’aria compressa all’interno può fuoriuscire facilmente.
  • Va da sé, ma ovviamente sarebbe più saggio chiudere le porte della camera da letto per mantenere il calore all’interno. Sapendo che è sempre molto più facile riscaldare una stanza piccola che uno spazio grande. Lasciando la porta aperta, l’aria calda fuoriesce dalla stanza verso il corridoio, che è più fresco. Questo ti darà l’impressione che la stanza non sia abbastanza riscaldata e sarai tentato di alzare leggermente la temperatura. E pensare che un semplice gesto di buon senso può ridurre la bolletta!