L’uovo di gallina è una delle uova più consumate dalla maggior parte delle persone al mondo. Questo alimento è usato per mangiare sia piatti dolci che salati. È un ottimo legante durante la cottura e anche molto utile per questa proprietà.

Molte volte ci capita di trovare in frigo o nella credenza un uovo che non sappiamo da quanto tempo abbiamo lì e in quel momento ci chiediamo se sia valido, se saranno in buone condizioni e se continueranno ad essere ricchi di sostanze nutritive e proteine ​​o se, al contrario, si sono deteriorati. Poiché questo alimento è di origine animale, vi insegneremo alcuni trucchi per distinguere un uovo buono da uno cattivo.

Questo alimento proteico può continuare a far parte della tua dieta e dei tuoi pasti in modo sano e sicuro. Non esitate a mettere in pratica i trucchi per scoprire quanti anni ha l’uovo e se è in buone condizioni per essere mangiato.

il trucco dell’acqua

Il trucco dell’acqua è uno dei più noti, facili e sicuri perché consiste nel mettere l’uovo che vuoi consumare in un bicchiere d’acqua – e non sai quando data – e a seconda della reazione che si verifica, sarai in grado di discernere la sua età:

  • Se l’uovo affonda = significa che l’uovo è fresco, in buone condizioni, adatto per essere mangiato
  • Se l’uovo affonda ma non sul fondo = puoi mangiarlo peggio solo cotto
  • Se l’uovo galleggia = questo significa che l’uovo è vecchio, in cattive condizioni, che non dovresti mangiarlo

 

Altre caratteristiche da considerare

il suono dell’uovo

Quando ti imbatti in un uovo che suscita dubbi sulla sua validità e stato, puoi scuoterlo vicino all’orecchio per sentire in che stato si trova. Se senti come se avesse del liquido dentro, è in cattive condizioni, al contrario, se non senti niente, è in buone condizioni e puoi mangiarlo.

L’estetica dell’uovo

L’uovo ha uno strato che lo ricopre, che è il suo guscio, questo ha il compito di tenerlo al sicuro, preservarlo e impedire l’ingresso di batteri e altri. È importante lavare l’esterno delle uova prima di utilizzarle e verificare che il guscio non sia incrinato o rotto. 

L’estetica del chiaro

Se quando apri l’uovo e lo metti in un contenitore o boul vedi che il suo albume è sparso, anche questo è un indicatore che non è fresco. Meglio non ingerirlo e provarne un altro. Raccomandiamo sempre di rompere l’uovo in un contenitore separato e non sopra il cibo che stai cucinando perché potrebbe rovinarlo.

L’estetica del bocciolo

Se quando apri l’uovo il tuorlo si rompe è un brutto segno. Il tuorlo dovrebbe apparire senza contorni, al contrario dovrebbe apparire traslucido. Inoltre, non dovrebbe essere separato dal bianco. Questo è un altro dei sintomi di un uovo vecchio o cattivo.

il profumo dell’uovo

Gli odori sono fondamentali quando si tratta di distinguere se un alimento è in buone o cattive condizioni. E questa non è un’eccezione per l’uovo, perché se si nota uno strano odore quando lo si apre, è meglio non mangiarlo. Potrebbe essere passato e sta marcendo. 

Come conservare correttamente le uova?

Se vuoi che le uova che acquisti durino nel miglior modo possibile, con una buona conservazione e cura, allora qui ti diremo come puoi fare: L’ideale e pratico è lasciarle nei loro contenitori di cartone in frigo. È preferibile che lo facciate nella parte interna del frigo e non sulla porta per evitare che si rompano in fase di apertura o chiusura. In questo modo le uova possono durare dalle 3 alle 4 settimane.

Ora se volete conservare le uova una volta che sono già cotte, è preferibile conservarle in un tuper o contenitore con coperchio in frigo e con il loro guscio. E nel caso in cui volessi portarli fuori casa e portarli altrove per consumarli, ti consigliamo anche di farlo in un contenitore freddo (puoi metterlo in un sacchetto con ghiaccio o in una scatola per il pranzo con coperchio e un po’ di freddo.

Perché è così importante consumare uova in buone condizioni?

È importante consumare tutti gli alimenti in buone condizioni, rispettando la data di scadenza indicata sui contenitori e acquistando in luoghi che rispettino le norme igienico-sanitarie, poiché alcuni alimenti trasmettono malattie molto sgradevoli per l’uomo.

Nel caso delle uova, è importante pulirle e verificarne lo stato, poiché c’è un batterio chiamato salmonella che filtra attraverso il guscio dell’uovo e può infettarlo all’interno, facendolo poi infettare la persona che lo consuma. Ecco perché è conveniente essere responsabili e consapevoli del cibo che consumiamo per goderne.